Una bambina "Sfida" il toro di Wall Street: la nuova statua di New York rivendica la forza delle donne - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Una bambina "Sfida" il toro di Wall…
La moglie lo porta da IKEA per l'ennesima volta: il resoconto del marito ci regala un sorriso A 5 anni si perde tra la folla alla stazione: dopo 25 anni di ricerche riesce a ritrovare la sua famiglia

Una bambina "Sfida" il toro di Wall Street: la nuova statua di New York rivendica la forza delle donne

11.679
Advertisement

Tutti conosciamo Wall Street, il distretto finanziario di New York, e forse sapete che proprio lì si trova una nota statua in bronzo: il "Toro di Wall Street", una scultura in bronzo che dal 1989 è il simbolo della forza e della speranza che il popolo statunitense dimostrò nel risollevarsi dopo il crack finanziario del 1987. Nonostante sia stata installata lì senza alcuna autorizzazione da parte delle autorità, essa non solo non è mai stata rimossa ma è divenuta parte integrante del distretto. Ora però il toro sembra aver trovato compagnia. Da qualche giorno, infatti, proprio di fronte a lui è comparsa un'altra scultura, sempre in bronzo e sempre senza preavviso (ma con l'autorizzazione!)...

La bambina che sfida il toro.

immagine: Rachael Levy

Il mondo della finanza è sempre stato caratterizzato da una presenza di figure maschili pressoché totale ed è proprio partendo da questa realtà che la State Street Global Advisors, la divisone che si occupa della gestione degli investimenti della State Street Corporation (la terza società finanziaria al mondo), ha trovato lo spunto per dare avvio alla propria campagna a favore della parità di genere nel mondo del lavoro. I dirigenti della società hanno deciso, infatti, di inviare un minimo di 3.500 lettere alle aziende con le quali fanno affari per sollevare la questione della disparità di presenze, stipendi e trattamento fra uomini e donne nel mondo della finanza (e non solo). Da qui l'idea della scultura: installare la figura di una bambina con le mani ai fianchi come a voler sfidare la forza del toro è stata una mossa che puntava esplicitamente ad attirare l'attenzione sull'iniziativa della società.

Le dichiarazioni.

immagine: Brendan McDermid

La vice responsabile degli investimenti globali della State Street, Lori Heinel, ha dichiarato:

"Negli ultimi tempi si parla molto di questo argomento ma nella pratica è stato fatto pochissimo. Noi, nel momento in cui si tratterà di prendere decisioni sulla gestione degli investimenti e dei fondi, terremo conto dell'operato delle aziende che si impegneranno ad aumentare il numero di professioniste al momento delle assunzioni. La decisione di porre una bambina di fronte al toro è stato un modo per far accompagnare la nostra presa di posizione da una forte immagine simbolica".

L'opera è stata realizzata dall'artista Kristen Visbal e dovrebbe rimanere a Wall Street per almeno un mese, ma chissà che non riuscirà a restare lì più a lungo...

 

Tags: UsaDonneLavori
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie