La madre lo abbandona a 7 anni col padre paralizzato: ecco come impiega ogni singolo giorno - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La madre lo abbandona a 7 anni col padre…
L'arte cinese della moltitudine: ecco 17 foto da cui faticherete a staccare gli occhi Multe per i genitori dei bulli: cosa ne pensate?

La madre lo abbandona a 7 anni col padre paralizzato: ecco come impiega ogni singolo giorno

05 Dicembre 2016 • di Silvia Ricciardi
9.059
Advertisement

I figli sono fortunati quando hanno degli amorevoli genitori su cui contare. E se fossero proprio quegli amorevoli genitori ad aver bisogno dell'aiuto dei propri figli prima ancora che diventino grandi ed autosufficienti?

Oggi vogliamo farvi conoscere la storia di Ou Yanglin, un bambino speciale che, a soli 7 anni, si prende cura del padre paralizzato dopo che la madre li ha abbandonati. Ecco cosa il piccolo Ou fa ogni giorno per amore del povero padre...

Ou è un bambino come tanti altri, il quale vive con il papà nel villaggio di Wangpu, nella Cina sud-occidentale.

Questo bimbo di soli 7 anni si sveglia ogni giorno alle 6 del mattino per prendersi cura del padre paralizzato.

Advertisement

Ou ha imparato da solo a cuocere il riso e ad andare a fare la spesa presso un mercato locale, oltre a dare da mangiare al padre prima di andare a scuola.

Ou Tongming, questo il nome del padre di 37 anni, paralizzato dalla vita in giù dopo una brutta caduta dal 2° piano di una casa in costruzione.

La moglie ha portato via con sé la figlia di 3 anni, abbandonando lui e il piccolo Ou dopo l'indebitamento per pagare le cure del povero malcapitato.

Advertisement

Da allora il piccolo Ou, dopo scuola, va in cerca di rottami, guadagnando circa 4$ al giorno che versa per le cura mensili del padre.

C'è stato un tempo in cui Tongming stava pensando al suicidio ma poi, non volendo abbandonare il figlio, si è tirato su di morale e ha continuato a combattere.

Ed ora padre e figlio continuano la loro lotta contro la malattia e la povertà, in attesa che cure mediche ed il tempo rimarginino le ferite, non solo fisiche, ma anche dell'animo.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie