Il suo padrone l'ha lasciata su una montagna, ma dopo 8 giorni di agonia qualcuno si accorge di lei - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il suo padrone l'ha lasciata su una…
Problemi con i rumori esterni? Questo dispositivo è in grado di creare... il silenzio Amate il vino? Da oggi potrete condividere questa passione con il vostro gatto...

Il suo padrone l'ha lasciata su una montagna, ma dopo 8 giorni di agonia qualcuno si accorge di lei

15.807
Advertisement

La storia di Missy ha dell'incredibile! Dopo essersi ferita ad un zampa durante un'escursione sulle montagne del Colorado, il tenero pastore tedesco venne abbandonato al suo destino dal padrone. Ma proprio quando Missy sembrava spacciata, dopo 8 interminabili giorni di agonia senza né cibo né acqua, ecco sopraggiungere un team di alpinisti pronti a soccorrerla, ridonandole speranza nel genere umano...

Scoprite insieme a noi la storia a lieto fine di Missy... non potrà che emozionarvi!

Missy, un pastore tedesco di 51 chili, si trovava su una delle cime più alte delle montagne del Colorado, vicino Denver, con il suo padrone, Anthony Joseph Ortolani, quando si ferì ad una zampa di modo da non riuscire più a camminare. Il padrone non poteva trasportare di peso il cane e quindi contattò l'ufficio Clear Creek County per chiedere aiuto, ma anche loro non avevano l'attrezzatura adatta per soccorrere Missy e quindi Anthony, vedendo una tempesta avvicinarsi, decise di abbandonarla, senza poi prodigarsi per aiutarla.

Dopo circa 8 giorni intrappolata sulla montagna, Missy venne vista a 396 metri di altezza da Scott Washburn e sua moglie, i quali si trovavano per puro caso a passare di lì durante una tranquilla escursione pomeridiana. La coppia stava cercando di trovare il modo per salvare il cane, ma il sopraggiungere della notte rese impossibile il salvataggio. I due non si diedero per vinti e raccontarono l'accaduto su internet, catturando l'attenzione di 8 alpinisti volontari. Giunti sul posto, gli alpinisti provvidero a mettere in salvo Missy, che era riuscita a sopravvivere per più di una settimana senza né cibo né acqua, trasportandola a valle nel loro zaino.

Advertisement

Curata la ferita alla zampa, nutrita e idratata, Missy finalmente si riprese. Ed ora, lontana da Anthony Joseph Ortolani, che dopo trafile giudiziarie rinunciò alla custodia dell'animale per evitare la prigione per il reato di abbandono, e lontana dalle montagne, Missy può trascorrere la sua vita, scampata per un soffio alla morte grazie al coraggio di quegli alpinisti che le salvarono la vita. 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie