Un fotografo si reca a Fukushima 4 anni dopo il disastro: lo scenario è agghiacciante - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un fotografo si reca a Fukushima 4 anni…
10 misteriose bellezze naturali che la scienza non è riuscita ancora a spiegare del tutto 26 fotografie scattate un istante prima della catastrofe

Un fotografo si reca a Fukushima 4 anni dopo il disastro: lo scenario è agghiacciante

07 Marzo 2016 • di Marco Renzi
44.891
Advertisement

L'11 Marzo 2011 il Giappone ha subito un violento terremoto che ha causato successivamente un devastante tsunami. Molte province del nord sono state distrutte, tra cui Fukushima. La centrale nucleare qui costruita ha riportato gravi danni a causa della scossa, dando vita al secondo disastro nucleare dopo Chernobyl (1986).

Nonostante le precauzioni e le evacuazioni effettuate, le terribili conseguenze dovute all'ingente quantità di emissioni radioattive si sono già manifestate sull'ambiente, sull'uomo e sugli animali.

Il fotografo polacco Arkadiusz Podniesinski, ha deciso si sfidare la sorte, e mostrare al mondo l'aspetto di Fukushima 4 anni dopo.

Macchine parcheggiate su una strada che conduce alla centrale.

Parte delle macchine non sono più visibili perché ricoperte completamente dalle piante.

Advertisement

Il fotografo ha portato con sé un dispositivo per misurare la radioattività dell'ambiente. Il valore riportato sul display è incredibilmente alto.

Il proprietario di questa moto non è più tornato a riprenderla.

Una discarica con migliaia di sacchi neri, contenente materiali radioattivi.

Advertisement

I sacchi vengono impilati, altrimenti lo spazio che richiederebbero sarebbe troppo esteso.

Lo smaltimento di tutti i rifiuti risulta molto improbabile.

Advertisement

Dopo il disastro, le mucche hanno iniziato a mostrare macchie bianche sul manto. Probabilmente hanno continuato a mangiare erba contaminata.

Ogni oggetto è stato contaminato dalle radiazioni. Queste TV sono state accatastate in un tentativo di pulizia.

Advertisement

La città è stata abbandonata. Ecco il supermercato, invaso dalle ragnatele.

Alcuni cestini sono ancora pieni di spesa, poggiati sulla cassa, come se la popolazione fosse scomparsa nel nulla.

Un laboratorio informatico di una scuola. Ormai solo gli animali frequentano gli edifici di Fukushima.

Una tavola abbandonata, nel bel mezzo del pasto.

Una volta questo parco divertimenti era il luogo più frequentato dalla popolazione delle città circostanti Fukushima. Oggi è un luogo abbandonato.

Considerati i livelli di radiazioni presenti, tutta la zona rimarrà abbandonata per molto tempo ancora.

Tutto sta andando incontro alla distruzione.

La città colpita dal disastro contava circa 209.000 abitanti.

L'aula di una scuola.

I videogiochi di questa sala probabilmente non saranno mai più accesi.

Alcuni uomini sono stati inviati ad occuparsi della centrale ancora in attività. Molti di loro hanno sviluppato tumori fatali, già dopo 5 anni di esposizione alle radiazioni.

In questo video, filmato con un drone, potete osservare tonnellate e tonnellate di detriti e terra contaminati, ammassati in via "temporanea" in attesa di smaltimento.

Guarda il Video:

Tags: Fotografia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie