Sembra un normale muro di mattoni, ma c'è un dettaglio che... racconta una storia - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Sembra un normale muro di mattoni, ma…
Madre natura gioca con i colori: scoperta in Tanzania una rarissima giraffa BIANCA Voleva rinnovare la sala da pranzo guadagnando spazio: il modo in cui lo fa è ingegnoso

Sembra un normale muro di mattoni, ma c'è un dettaglio che... racconta una storia

4.297
Advertisement

David Zinn è un illustratore statunitense che usa il materiale più “precario” che possa esistere: il gesso. L'artista ha iniziato nel 2001 nelle strade di Ann Arbor, la sua città natale, in Michigan, realizzando sui marciapiedi e agli angoli delle strade dei disegni con gessetti colorati.

"La mia carriera parte da un amore per il disegno. Sono sempre alla ricerca di nuove opportunità per utilizzare l'arte come strumento di risoluzione per problemi di vario genere, che sia un problema globale complicato o una semplice crepa dall'aria triste nel marciapiede”, afferma l'artista che, con la sua arte divertente e colorata, ha creato delle vere e proprie storie, con personaggi ricorrenti come Sluggo, un piccolo alieno, o il maialino alato Filomena, protagonisti di deliziose scenette sui marciapiedi della città.

via: David Zinn

David ha lavorato come illustratore per anni e gli abitanti di Ann Arbor e le città vicine sono piacevolmente abituati ad imbattersi nei suoi disegni che appaiono su marciapiedi e muri.

Advertisement

I personaggi ricorrenti sono Sluggo, un piccolo alieno irriverente, e Filomena, un maialino con le ali.

Advertisement

Utilizzando il gesso e il carboncino, crea delle storie negli angoli più inaspettati della città.

Advertisement

David crea tutte le sue opere spontaneamente, senza pianificarle in anticipo: preferisce lasciare che il momento e il contesto forniscano l'ispirazione.

Advertisement

I suoi disegni sono piccoli, quindi se non si fa attenzione si rischia di non vederli.

“Il mio lavoro ideale viene da una semplice passeggiata con i tasca i miei gessi, senza sapere se quel giorno disegnerò o meno qualcosa. In questo modo, la location mi aiuta moltissimo senza provare a forzarmi nel creare per forza qualcosa”.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie