Problemi a trovare l’inizio del nastro adesivo? Prova questo trucchetto infallibile

Claudia Melucci image
di Claudia Melucci

01 Settembre 2023

Problemi a trovare l’inizio del nastro adesivo? Prova questo trucchetto infallibile
Advertisement

Alzi la mano chi almeno una volta (forse sarebbe meglio dire 10 volte) ha perso la pazienza nel tentativo di trovare l’inizio del nastro adesivo. Questo straordinario accessorio risulta utile in tantissime situazioni, per risolvere rapidamente, temporaneamente o a lungo, qualche piccolo problema domestico e non. Ogni volta che lo si usa però, si ripete lo stesso fenomeno, vale a dire si “perde il segno” e bisogna stare li per diversi minuti per srotolarlo. Il sistema più semplice per prevenire questa eventualità, è ripiegarlo alla punta, in modo da ricavare un bordo di spessore maggiore, più facile da individuare e da utilizzare come capo. Tuttavia non sempre ci si ricorda di farlo, e spesso, proprio mentre lo si usa, può sfuggire di mano, e bisogna ricominciare da capo.

Hai perso il segno del nastro adesivo? Usa il forno a microonde

Hai perso il segno del nastro adesivo? Usa il forno a microonde

pixabay

Oggi però ti proponiamo un sistema davvero semplice per trovare l’inizio del nastro adesivo, che forse non conosci o a cui non avresti mai pensato. Ciò che devi fare è mettere il rotolo nel microonde. Si, esatto, proprio nel fornetto che usi ogni giorno per scaldare la colazione, scongelare i cibi e preparare chissà quanti altri piatti. Come funziona? Il principio è utilizzare il calore per scollare la parte adesiva e renderla più visibile. Attenzione a non esagerare con la temperatura e con i “tempi di cottura”. Scherzi a parte, bastano appena 5 secondi per ottenere il risultato desiderato. 

Advertisement

Usare la farina per trovare l'inizio del nastro adesivo

Usare la farina per trovare l'inizio del nastro adesivo

pixabay

Se però non possiedi un microonde, ti scoraggiamo da usare lo stesso metodo con il forno tradizionale. Le impostazioni di quello classico sono molto diverse, e così prima che salga alla gradazione utile, per i secondi che ti servono, rischi di ritrovarti con un tizzone in fiamme e di dover chiamare i vigili del fuoco. Ci sono per fortuna altri sistemi per trovare l’inizio del nastro adesivo. Il primo è usare un oggetto appuntito come un coltello o uno stuzzicadenti. Altro sistema è la farina. In realtà può andar bene anche il bicarbonato, ma la consistenza della farina garantisce maggiore successo. In pratica usi la polvere come “tracciante” per evidenziare la linea guida da cui partire e scollare il capo con l’unghia. 

 

Advertisement