Toro Seduto ha un pronipote vivente: uno studio rivela la parentela grazie a una ciocca di capelli - Curioctopus.it
x
Toro Seduto ha un pronipote vivente:…
Le riunioni del futuro? Le faremo con gli ologrammi: la scommessa di un'azienda Influencer si mette in posa davanti alla bara del padre: le foto che hanno indignato il web

Toro Seduto ha un pronipote vivente: uno studio rivela la parentela grazie a una ciocca di capelli

29 Ottobre 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.302
Advertisement

Quando Ernie LaPointe, 73enne statunitense, sosteneva di essere l'ultimo discendente rimasto in vita del leggendario capo dei Sioux Toro Seduto, nessuno gli ha mai creduto. In effetti un'affermazione del genere non è molto facile da digerire, anche se lo studio scientifico di cui stiamo per parlarvi ha clamorosamente smentito tutti gli scettici del caso.

La prova schiacciante? Una semplice ciocca di capelli, oggetto di lunghe e serrate ricerche da parte degli studiosi di Cambridge che, nell'arco di 14 anni, sono riusciti ad arrivare a una conclusione tanto inattesa quanto incredibile: LaPointe aveva ragione, è davvero il pronipote di Tatanka Yotanka!

immagine: Commons Wikimedia

La ricerca, che in breve tempo ha fatto il giro del mondo, è stata pubblicata dal team dell'Università di Cambridge sulla rivista Science Advances, e si è basata su una rivoluzionaria tecnologia di analisi del DNA, che potrebbe ora tornare utile anche per dimostrare possibili altri legami di parentela "storici". Guidata dal genetista evoluzionista Eske Willerslev, si è concentrata appunto su una ciocca di capelli del celebre capo dei nativi americani, dalla quale sono stati estratti frammenti di materiale genetico, confrontati appunto con quelli di Ernie LaPointe.

Tutto è cominciato nel 2007, quando Willerslev si è interessato a questo "reperto" del capo tribù, conservata presso lo Smithsonian Museum di Washington e donata alle istituzioni proprio da LaPointe, il quale da tempo era convinto del suo antichissimo legame di parentela col guerriero. Fino a quel momento, tuttavia, le sue prove a supporto della teoria erano solo alberi genealogici e certificati di nascita e decesso. Mancava, dunque, una conferma effettiva e certa.

immagine: Von Bern/Wikimedia

Così, il professore di Cambridge ha cominciato a condurre il suo innovativo studio sul DNA autostomico. Si tratta di un'analisi che, rispetto a quella tradizionale, consente di ottenere dati sulle relazioni familiari che sono molto più complessi di quelli standard, proprio perché indagano sulla trasmissione di elementi a lunghe distanze temporali, dunque dagli avi delle persone. Ci sono voluti ben 14 anni prima che il team riuscisse a sviluppare un modo per estrarre questo DNA dal campione di capelli, lungo appena 5 centimetri e soggetto ovviamente a decadimento.

Advertisement
immagine: Science Advances

Alla fine, i risultati sono andati oltre qualsiasi aspettativa. Ernie LaPointe è effettivamente un lontano discendente del capo Sioux, dunque quel pronipote di cui tanto si vantava e su cui tanto insisteva. "Mi hanno sempre accusato di mentire - ha commentato - e forse dubiteranno anche di questi risultati, ma per me è una gioia immensa e voglio godermi questo momento".

Vista la parentela che è stata confermata, non è difficile dargli ragione. Tatanka Yotanka, conosciuto appunto come Toro (o Bisonte) Seduto, è un vero e proprio simbolo per i nativi americani. Coraggioso, astuto e riflessivo, è passato alla storia per aver sconfitto il 25 giugno 1876 le truppe del colonnello George Armstrong Custer nella battaglia di Little Bighorn, in Montana, dopo aver mobilitato oltre 3.500 guerrieri Sioux e Cheyenne. Oggi, anche per questo, è probabilmente il nativo più conosciuto al mondo.

L'innovativa tecnica di analisi che ha portato a questa incredibile scoperta potrebbe ora consentire agli studiosi di stabilire altri inattesi legami di parentela tra persone viventi e celebri personaggi del passato. Non resta dunque che aspettare e vedere quali e quanti saranno i discendenti, tra noi, di figure che hanno cambiato la storia!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie