Escursionista disperso in montagna per 24 ore ignora le chiamate dei soccorritori: "non conoscevo il numero" - Curioctopus.it
x
Escursionista disperso in montagna per…
Gli addetti al supporto tecnico hanno condiviso i peggiori disastri che hanno visto a lavoro: 15 esempi Imprenditrice regala ai suoi dipendenti 10.000$ e biglietti di prima classe per qualsiasi destinazione

Escursionista disperso in montagna per 24 ore ignora le chiamate dei soccorritori: "non conoscevo il numero"

27 Ottobre 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
3.950
Advertisement

A volte, per uscire da certe brutte esperienze che possono capitare, basterebbe semplicemente un po' di buon senso. Riflettendoci a posteriori, di sicuro l'escursionista di cui stiamo per parlarvi sarà d'accordo con questa affermazione. Un vero e proprio "eccesso di zelo", infatti, lo ha portato a rimanere disperso per circa 24 ore tra le montagne del Colorado, negli Stati Uniti, quando avrebbe invece potuto diminuire il tempo della sua permanenza in quella situazione.

Il motivo? Semplice: nonostante le squadre di soccorso lo stessero chiamando, lui ha preferito ignorare le telefonate per una ragione che, in situazioni normali, metterebbe d'accordo tutti: non conosceva il numero. Certo, tutti prima o poi non abbiamo risposto a chiamate del genere, ma in quel frangente forse, per lui, sarebbe stato meglio rendersi reperibile...


Sembra incredibile e assurdo, eppure, stando a quanto hanno riferito i funzionari impegnati nelle ricerche dell'escursionista, è accaduto proprio questo. Tutto è cominciato intorno alle ore 20 del 18 ottobre 2021. È stato in quel momento che il giovane è stato dato per disperso, e che è stata segnalata la sua scomparsa alle autorità preposte.

Così, i funzionari del Lake County Search and Rescue hanno cominciato a contattarlo. Telefonate, messaggi e audio in segreteria, però, non sono serviti a nulla: l'uomo non rispondeva, e sembrava dunque impossibile da rintracciare, oltre che disperso. Vista la situazione, i soccorritori si sono divisi in squadre e sono partiti a cercarlo, nella zona del Monte Elbert, anche se sono tornati nelle prime ore del mattino seguente senza averlo localizzato. Dal suo telefono, intanto, nessuna risposta.

A nulla è servito il tentativo di un'altra squadra di soccorso, che si è mossa successivamente alla prima e si è diretta verso le zone in cui era più probabile che l'uomo si fosse smarrito. Qualche ora dopo si è scoperto che l'escursionista era riuscito a tornare al suo alloggio. Proprio così: tra l'incredulità generale delle persone che erano in pensiero per lui e che lo avevano cercato, il giovane ha affermato di essersi perso per un periodo di tempo di circa 24 ore, motivo per cui era stata segnalata la sua assenza, ma di essere poi riuscito a ritrovare la giusta via. Nel frattempo, però, non immaginava che qualcuno lo stesse cercando e, non conoscendo i numeri telefonici che lo stavano contattando, ha preferito ignorare le chiamate.

Stupiti? Di sicuro non siete i soli, tanto che la vicenda è subito rimbalzata sui social dopo essere stata raccontata dalle autorità locali e dalla stampa. "Se ti trovi in ritardo rispetto al tuo itinerario e inizi a ricevere chiamate ripetute da un numero sconosciutohanno scritto in un post su Facebook gli operatori di Lake County Search and Rescue - rispondi al telefono, perché potrebbe essere una squadra di ricerca e soccorso che vuole sapere se sei al sicuro".

Insomma: è giusto non dare troppa confidenza agli sconosciuti, ma di sicuro c'è un limite, e questa storia lo dimostra!

Tags: WtfCuriosiIncredibili
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie