Trovate in un giardino inglese due statue egizie che raffigurano la Sfinge: la curiosa scoperta - Curioctopus.it
x
Trovate in un giardino inglese due statue…
Fa mangiare carne e bere latte a un'amica vegana della figlia: Coppia rinuncia ad un matrimonio costoso e stressante per fare 4 lune di miele

Trovate in un giardino inglese due statue egizie che raffigurano la Sfinge: la curiosa scoperta

14 Ottobre 2021 • di Marcello Becca
534
Advertisement

Avevano deciso di vendere le loro statue da giardino perché troppo ingombranti per la nuova casa. Una decisione semplice, ma che ha cambiato la vita di una coppia inglese, che mai avrebbe immaginato di avere davanti alla propria abitazione due sfingi originali egiziane di 2000 anni fa.

I proprietari dei due oggetti si aspettavano di realizzare 200 o 300 euro nell’asta per la loro vendita. Ma, quando un esperto si è reso conto del loro vero valore reale, tra la sorpresa di tutti il prezzo è schizzato in alto, fino a raggiungere 200.000 euro!

immagine: manderauctions

Le sfingi sono creature mitiche dell'immaginario religioso dell'antico Egitto. In genere vengono descritte con la testa di uomo e il corpo di un falco, oppure di un gatto o di una pecora. La più celebre - quella di Cheope - presenta un corpo da leone. Queste creature erano associate alla forza feroce degli animali e, per questo motivo, erano generalmente situate all'entrata delle tombe reali e dei templi, un modo di proteggere i santuari.

Immaginate di avere un paio di queste sculture per 15 anni nel vostro giardino, ma di non sapere che siano originali. Questo è quello che è successo alla coppia inglese di Clare, nel Suffolk.

Le avevamo acquistate per una somma piuttosto contenuta” ha raccontato il proprietario, “per questa ragione pensavamo che fossero copie ben fatte”. In effetti, nel Regno Unito sono state vendute migliaia di copie di oggetti egiziani perché, per molti anni, utilizzarli come suppellettili ornamentali era diventata una moda.

Le due sfingi oggi si presentano molto rovinate sia perché sono state lasciate all’aperto per molti anni, sia perché in precedenza erano state maltrattate nel loro utilizzo: il proprietario precedente ne aveva staccato le basi per adattarle alla sua casa.

immagine: manderauctions

La storia di questi due reperti da museo sarebbe stata quella di molte opere andate perdute, se i loro proprietari non avessero espresso l’intenzione di venderle. A quel punto le hanno esposte all’asta pensando di ottenere quello che avevano investito nell’acquisto. E qui è arrivata l'incredibile sorpresa.

All’inizio le opere sono state messe in vendita al prezzo di 200 euro” ha raccontato il proprietario, "per qualche tempo, nessuno sembrava essere interessato. Poi un esperto del settore si è accorto di alcuni particolari importanti che rendevano evidente l’originalità dei due pezzi di antiquariato. Allora, i titolari della casa d’aste hanno visto il prezzo lievitare enormemente. Una sorpresa assoluta che ha lasciato tutti noi a bocca aperta.

Oggi, con il ricavato, i due felici proprietari possono anche valutare l’acquisto di un giardino più grande dove alloggiare altre statue da giardino… magari originali!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie