Questo enorme catamarano si "nutre" con i rifiuti plastici mentre ripulisce gli oceani - Curioctopus.it
x
Questo enorme catamarano si "nutre"…
A 93 anni vuole divorziare dalla moglie per rifarsi una nuova vita Gli vietano di esporre la bandiera del Pride e lui risponde illuminando l’intera casa con i colori dell'arcobaleno

Questo enorme catamarano si "nutre" con i rifiuti plastici mentre ripulisce gli oceani

08 Giugno 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.350
Advertisement

Che la plastica nei mari e nelle risorse acquatiche del nostro Pianeta sia un problema sempre più grave e presente è ormai cosa nota. Sarà capitato a tutti di rendersi conto che la situazione non è affatto piacevole: basta guardarsi intorno su una spiaggia per scorgere residui e rifiuti plastici di ogni tipo.

Per fortuna, accanto a tanta noncuranza, c'è anche l'impegno di molte persone che, giorno per giorno, si ingegnano per mettere a punto soluzioni innovative e amiche dell'ambiente, proprio come quella che stiamo per presentarvi. Di cosa si tratta? Di una grossa imbarcazione chiamata "The Manta", che è in grado di "nutrirsi" dei rifiuti plastici per alimentare il suo motore elettrico, muovendosi dunque in modo pulito e liberando i mari dalla spazzatura.

via: Reuters
immagine: SeaCleaners

Con i suoi 56 metri di lunghezza, The Manta è il frutto del progetto SeaCleaners, portato avanti dal pilota e navigatore Yves Bourgnon e, se portata a compimento, sarebbe una tra le più grandi imbarcazioni di raccolta rifiuti a solcare i nostri mari.

Questo grosso catamarano - anche se è riduttivo definirlo così - è alimentato dagli stessi rifiuti che raccoglie. Il suo motore elettrico, infatti, funziona in combinazione con le vele ed è spinto proprio dalla spazzatura. Grazie ad appositi nastri trasportatori e a reti che arrivano a circa 1 metro di profondità (per proteggere le creature marine) i rifiuti plastici vengono raccolti e convogliati verso un macchinario che li lavora.

Advertisement

Prima che finiscano a essere fusi e sminuzzati, e dunque ad alimentare, tramite il calore, una turbina che restituisce energia elettrica, gli scarti trovati in mare vengono accuratamente separati e selezionati dai membri dell'equipaggio. E il Manta è piuttosto "vorace", dato che riesce a raccogliere immondizia fino a 3 tonnellate ogni ora. Il suo speciale sistema di alimentazione, poi, gli consente di rimanere autosufficiente per molto tempo, dato che è dotato anche di pannelli solari e di una turbina eolica.

Insomma: questa imbarcazione è un vero concentrato di trovate ed elementi green, e ospita persino lo spazio per un laboratorio scientifico, che consentirebbe ai biologi marini di studiare gli ecosistemi. Per ora si tratta di un concept, è vero, ma l'obiettivo di SeaCleaners è quello di mettere a punto un prototipo funzionante entro il 2024. Per Bourgnon, se si realizzassero circa 400 catamarani come il Manta, si potrebbe rimuovere circa il 33% dell'inquinamento plastico dagli oceani.

Niente male, vero?

Tags: NaviGreenAmbiente
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie