Bimbo distrugge 1.300 $ di trucchi in un negozio: la mamma fugge e scatena la polemica - Curioctopus.it
x
Bimbo distrugge 1.300 $ di trucchi in…
Questi pannelli solari installati sopra i canali possono far risparmiare miliardi di litri d’acqua Un involucro biodegradabile e commestibile: team di ricerca presenta la sua alternativa alla plastica

Bimbo distrugge 1.300 $ di trucchi in un negozio: la mamma fugge e scatena la polemica

07 Giugno 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
5.429
Advertisement

Molti genitori lo sanno bene: in certe situazioni è davvero difficile tenere a bada i bambini. Può bastare qualche secondo di distrazione per ritrovarsi davanti alle sciagure e ai disastri più impensabili. Con ottime probabilità, è successo proprio questo anche alla madre protagonista, insieme a suo figlio, di un episodio che, una volta condiviso sul web, ha fatto parlare moltissimo di sé.

Cosa è successo? Semplice, e per alcuni anche piuttosto indignante: un bimbo che era con sua madre presso un negozio Sephora ha letteralmente distrutto un espositore con una cinquantina di trucchi, per un danno che è ammontato a circa 1.300 dollari. Alla vista di quanto accaduto, la donna ha preso il bimbo e insieme sono letteralmente corsi via.

via: The Sun

A raccontare il fatto è stata Brittney Nelson, truccatrice di Augusta, in Georgia. Mentre si avvicinava allo stand con i cosmetici di vari colori, non ha potuto fare a meno di notare cosa era successo. Ombretti e fard erano sparsi ovunque, la palette che li conteneva era praticamente stata distrutta. Neanche il tempo di realizzare che Brittney ha visto la donna col suo bambino correre via fuori dal negozio.

Con ottime probabilità, in un momento di distrazione di sua mamma, il piccolo ha pensato bene di giocare con i costosi cosmetici, proprio quando nessuno lo stava guardando. Invece di scusarsi o cercare di rimediare, però, la mamma è fuggita, lasciando dietro di sé un danno notevole.

Quando Brittney ha condiviso su Facebook le foto dell'espositore distrutto, ha colto l'occasione per invitare mamme e genitori in generale a essere responsabili e a controllare i propri figli in luoghi come quel negozio. Non ci è voluto molto prima che si scatenassero le reazioni degli utenti del web, praticamente tutti concordi nel ritenere "maleducato", "irresponsabile" ed "egocentrico" il comportamento della donna che, stando a quanto hanno affermato, avrebbe dovuto farsi carico delle azioni del bimbo, sia prima che dopo l'incidente.

Incuriosito dai trucchi a disposizione dei clienti per un test, il piccolo forse ha pensato che si trattasse di colori da utilizzare con le dita, e da lì si è originato tutto. Brittney stessa, mamma a sua volta oltre che truccatrice, ha detto che quando porta sua figlia con sé in negozio, stabilisce la regola delle "mani in tasca" e cerca di non trattenersi oltre i 10 minuti, consigliando a tutti di fare lo stesso.

In mezzo alle voci critiche, c'è stato anche chi ha accusato Brittney di fare "mama-shaming", contro tutti i genitori a cui si sarebbe rivolta. Mamme e papà, talvolta, non hanno scelta e devono portare i propri figli con sé durante la spesa, una situazione in cui, comunque, occorre attenzione. Cosa ne pensate? È compito dei genitori o degli addetti dei negozi garantire l'ordine?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie