Compra una casa davanti a una chiesa anti-gay e la dipinge con i colori dell'arcobaleno

Lorenzo Mattia Nespoli

20 Maggio 2021

Compra una casa davanti a una chiesa anti-gay e la dipinge con i colori dell'arcobaleno
Advertisement

Certi gesti valgono più di mille parole. Lo sa bene l'uomo statunitense che a Topeka, nel Kansas, ha acquistato una casa proprio davanti a una chiesa battista nota per le sue posizioni omofobe e ha deciso di renderla molto particolare e riconoscibile.

Come? Semplice: dipingendola con i colori arcobaleno, simboli universali di tolleranza e uguaglianza. Stando a quanto ha raccontato l'uomo, pitturare la casa in quel modo non è stato affatto un "atto di guerra", ma un segno di pacifica opposizione. Alla chiesa, tuttavia, non è andata giù: vediamo com'è andata.

via Los Angeles Times

Advertisement

Aaron Jackson ha acquistato la casa nel 2012. L'abitazione si trova proprio dall'altro lato della strada rispetto alla chiesa battista di Westboro. Questa realtà religiosa, negli anni, si è fatta portatrice di insulti e messaggi di intolleranza nei confronti della comunità LGBTQ, diffusi in maniera quasi "estremista" con toni non certo teneri.

Ecco perché quando Jackson ha acquistato quella casa, l'ha dipinta di arcobaleno e l'ha fatta diventare la "Equality House", la vicenda ha cominciato a catturare l'attenzione dei media. Supportato dall'organizzazione Planting Peace, Aaron ha comprato la proprietà e ci si è trasferito. Nel giro di poco tempo, quella villetta dai colori sgargianti è diventata un vero e proprio simbolo di opposizione, lotta e resistenza contro pregiudizi purtroppo ancora duri a essere abbandonati.

Advertisement

brookecollin.s/Instagram

Per tutta risposta, interpellati su quanto stava accadendo, alcuni rappresentanti della Westboro Baptist Church hanno etichettato la Equality House come un "monumento per glorificare il peccato" e con altri epiteti tutt'altro che gentili. "L'unica uguaglianza di cui dovrebbero preoccuparsi - hanno aggiunto - è quella degli esseri umani che meritano di andare all'inferno".

La Casa dell'uguaglianza, però, ha resistito e, nonostante tutte le critiche, oggi è ancora una prova pratica e pacifica di tolleranza. Un vero e proprio luogo emblematico per tante persone che continuano, giorno dopo giorno, ad essere discriminate, insultate o emarginate per le loro personali scelte di vita. "È un promemoria visivo del nostro impegno" ha ribadito l'organizzazione Planting Peace, e non è un caso se, negli anni, la casa arcobaleno sia diventata una sorta di meta di "pellegrinaggio" per tante persone.

Equality House/Facebook

Non sono mancati, tuttavia, i momenti bui. Lettere cariche d'odio, minacce, atti vandalici, graffiti anti-gay e addirittura fori di proiettile sono state una triste costante. Tutto ciò, però, non ha impedito alla casa di rimanere in piedi, orgogliosa a difendere principi che dovrebbero essere universali.

Advertisement

Topeka Capital-Journal/Facebook

Conoscevate la storia di questa casetta arcobaleno?

Advertisement