"Africa" dei Toto suonerà per sempre nel deserto della Namibia: la curiosa installazione sonora - Curioctopus.it
x
"Africa" dei Toto suonerà per sempre…
19 cani che hanno ridefinito il concetto di bizzarro comportandosi nei modi più esilaranti 15 comiche foto descrivono i problemi quotidiani che le persone alte devono affrontare

"Africa" dei Toto suonerà per sempre nel deserto della Namibia: la curiosa installazione sonora

19 Marzo 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.954
Advertisement

Certe hit musicali sono semplicemente inconfondibili, così tanto da riuscire a entrare nell'immaginario collettivo, trasformandosi in veri e propri pezzi di culto, molto più che semplici canzoni. Pensateci un attimo: ci sono melodie che riconosciamo subito, quasi a pelle, e che immediatamente ci trasportano altrove, regalandoci le sensazioni più disparate.

Avete presente il brano "Africa" dei Toto? Se la risposta è sì, avrete già compreso ciò di cui stiamo parlando. Questa canzone rock statunitense è un'icona, di quelle che fanno subito anni '80, già dalle prime note che la compongono. Sebbene sia uscita nel 1982, è stata sempre apprezzata dal grande pubblico, in una popolarità mai evidente come negli ultimi anni. Tanto è vero che c'è un artista che ha deciso di far tornare "a casa" questa canzone, per l'eternità. Come? Grazie a una sua curiosa installazione in un luogo sconosciuto della Namibia.

 

 

 

immagine: Max Siedentopf

Max Sidentopf è un artista tedesco-namibiano che, a soli 30 anni, ha già saputo come far parlare di sé. Avete presente quando una canzone vi entra così tanto nella testa da sembrare impossibile da scacciare via? Sicuramente è quello che è accaduto a Max con "Africa" dei Toto. Così, avrà pensato, quale posto migliore dove riprodurla se non il Deserto del Namib, uno degli angoli più affascinanti dell'intero continente africano, se non del Pianeta?

immagine: Max Siedentopf

In una località mantenuta segreta per evitare sabotaggi e atti vandalici, si è munito di 6 altoparlanti e di un lettore mp3 che all'interno contiene una sola e unica traccia: ovviamente "Africa", ripetuta in loop. Premuto il tasto play, la canzone ha cominciato a risuonare nell'aria desertica namibiana, e lo farà ancora per molto, molto tempo.

Advertisement
immagine: Max Siedentopf

"Quello del Namib non è solo il deserto più antico dell'Africa, ma del mondo intero - si legge sul sito di Siedentopf - la mia installazione sonora vuole rendere omaggio a quella che è probabilmente la canzone più popolare degli ultimi 4 decenni".

Sulla popolarità di "Africa", Max non si sbaglia affatto. Divenuta quasi un "meme" sul web, si può dire che sia uno dei brani preferiti di internet. Tanto che sono stati creati video su Youtube che lo riproducono per ore e ore, e che esiste un bot di Twitter che, ogni 3 ore, pubblica parti del testo della canzone!

Il sistema di lettore e altoparlanti ideato da Siedentopf "down in Africa" (per citare un passo del testo) è alimentato da batterie solari che, giura Max, faranno suonare "Africa" per sempre. Non è un caso se l'opera sia stata chiamata Toto Forever. Certo: quello di eternità è un concetto impossibile da ottenere, trattandosi di dispositivi tecnologici soggetti a usura, e soprattutto esposti alle intemperie più disparate. È bello, tuttavia, farsi trasportare dall'idea che, in questo momento, in un remoto scenario desertico, risuoni quella melodia intima e sognante, non trovate?

Di seguito il link al video che mostra e fa ascoltare l'opera di Siedentopf in azione:

https://www.youtube.com/watch?v=cCuP7ABO_Go

Tags: MusicaArteCuriosi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie