Questa ragazza ha inventato un condizionatore d'aria amico dell'ambiente: non utilizza gas serra - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Questa ragazza ha inventato un condizionatore…
12 esempi di vestiti ridicoli che le persone hanno comunque avuto il coraggio di indossare 13 confronti fotografici tra passato e presente mostrano come lo scorrere del tempo sia inevitabile

Questa ragazza ha inventato un condizionatore d'aria amico dell'ambiente: non utilizza gas serra

28 Agosto 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.228
Advertisement

Avere a cuore il benessere dell'ambiente che ci circonda e la salute dell'unico Pianeta che ci ospita, per alcune persone, è una vera e propria missione da portare avanti ogni giorno con convinzione e determinazione, anche tramite le operazioni più casuali.

Ne sa qualcosa la ragazza filippina di cui stiamo per parlarvi che, mentre frequentava le scuole superiori, ha scoperto per caso una tecnologia di raffreddamento dell'aria a dir poco innovativa ed ecologica, che ha deciso di sviluppare per dare un suo contributo concreto e personale alla società e alla lotta contro l'inquinamento. 

I sistemi di condizionamento dell'aria più comuni utilizzano quasi sempre idrofluorocarburi (HFC), composti chimici ritenuti tra i gas serra più dannosi per l'atmosfera. Non è un caso se il loro utilizzo è regolamentato da norme ben precise e se, da anni, la scienza stia conducendo studi sull'impiego di possibili alternative per refrigerare l'aria.

Maria Yzabell Angel Palma, la ragazza filippina in questione, mentre stava lavorando a un altro progetto alla Philippine Science High School, ha scoperto che poteva ottenere aria fredda utilizzando anche "semplici" molecole d'aria al posto dei pericolosi gas HFC.

Advertisement

Incuriosita da quanto aveva scoperto, ha utilizzato un compressore centrifugo, con serbatoi d'aria rotanti e, insieme al padre, ingegnere meccanico e imprenditore, ha realizzato un prototipo del suo AirDisc. Di che si tratta? Di un sistema che, grazie alla compressione dell'aria, riesce a far separare il calore e a far espandere le molecole, che diventano appunto aria fredda.

La tecnologia sviluppata da Maria Yzabell, quindi, utilizza l'aria che ci circonda, senza immettere nell'atmosfera i temuti gas serra, tra i principali responsabili del riscaldamento globale e dei problemi climatici che stiamo affrontando. Se a questo aggiungiamo il minore consumo di energia rispetto a un sistema di condizionamento dell'aria tradizionale e la semplicità di manutenzione, ci accorgiamo che AirDisc può rappresentare davvero un'innovazione notevole.

L'impegno per arrivare a produrre questo sistema su larga scala non manca, da parte della ragazza che lo ha messo a punto: da quando ha effettuato la scoperta, Yza non ha mai smesso di credere fermamente nel suo ambizioso progetto. Non resta che augurarsi che possa davvero portarlo a compimento, regalando al mondo un'invenzione utile e allo stesso tempo amica dell'ambiente.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie