Piantare un albero per ogni vittima del Coronavirus: a Firenze un bellissimo progetto per ricordare chi non c'è più

Marta Mastrogiovanni

29 Maggio 2020

Piantare un albero per ogni vittima del Coronavirus: a Firenze un bellissimo progetto per ricordare chi non c'è più
Advertisement

Il Sindaco di Firenze, Nardella, ha annunciato che verranno piantati 172 alberi in ricordo delle vittime di Coronavirus: un progetto per rendere la città più verde e un modo per ricordare con un gesto potente, chi se ne è andato troppo presto a causa di questo virus. I primi alberi acquistati dai cittadini per ricordare qualcuno di caro sono già stati piantati in varie zone della città, ma si dovrà attendere ancora un po' di tempo per delineare l'area verde in cui sorgerà "il boschetto". Il progetto "Dona un albero" è comunque già una realtà: sono, infatti, 584 le adesioni raccolte finora. 

via Virgilio

Advertisement

Pixabay

L'idea è molto semplice: un albero per ogni vittima di Coronavirus. I cittadini di Firenze potranno acquistare l'albero e lasciare una dedica commemorativa per il futuro, che sarà posta accanto alla pianta. Tra i primi messaggi che i cittadini hanno scelto, ci sono frasi molto commoventi e personali: "Ecco il tuo albero per salire in alto fino al cielo", oppure "Ai nostri nipoti per il loro futuro". 

In questa prima fase di raccolta adesione, sono stati messi a dimora solo 36 alberi in diversi giardini della città, ma ci aspettiamo numeri maggiori in futuro.

Wikimedia Commons / Alex Indigo

Il Sindaco Nardella ha commentato: "Se la pandemia ci ha insegnato qualcosa, è che la questione ambientale è centrale. L’'dea di una Firenze più verde, già al centro del programma di mandato, lo diventa oggi ancora di più. Andiamo avanti quindi con convinzione nella realizzazione di interventi di sviluppo urbano sostenibile, come i progetti di 'forestazione urbana' e la messa a dimora di 20mila nuove alberature entro la fine del mandato per migliorare la qualità di vita dei cittadini. Il progetto 'Dona un albero' va in questa direzione, coinvolgendo direttamente i cittadini nel percorso verso una Firenze più verde".

Un'ottima iniziativa che speriamo possa essere replicata anche in altre città di Italia.

Advertisement