Per ridurre il consumo di plastica, a Londra si torna a consegnare il latte nelle bottiglie di vetro - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Per ridurre il consumo di plastica,…
Stroodles: un'azienda inglese introduce le cannucce biodegradabili fatte di grano e acqua Queste speciali tegole solari catturano l'energia e si integrano alla perfezione con gli edifici

Per ridurre il consumo di plastica, a Londra si torna a consegnare il latte nelle bottiglie di vetro

5.935
Advertisement

Ci sono usanze e mestieri che sembrano ormai appartenere a un passato lontano, o a contesti con cui molti giovani non sono mai venuti a diretto contatto. Tuttavia, un recupero di tali pratiche, specie in una situazione critica come quella che il nostro Pianeta sta vivendo sul fronte inquinamento, potrebbe davvero tornare utile, proprio nell'ottica di contenere gli sprechi e favorire il riuso.

Un esempio di quanto stiamo affermando è la notizia che, a Londra, sta tornando a essere diffusa la pratica di farsi consegnare il latte a domicilio, davanti alla porta di casa di mattina, dai lattai che girano con i loro furgoncini. Un'usanza quasi sparita negli ultimi anni, ma che ora, grazie all'impegno di diverse aziende locali, potrebbe garantire un consumo più consapevole e attento all'ambiente. Vediamo.

L'interesse per acquistare latte nelle bottiglie di vetro, stando a quanto riferito dall'azienda casearia Parker Dairies e da altre realtà simili, cresce con cifre davvero positive. Il caseificio, infatti, è riuscito a guadagnare quasi 400 nuovi clienti nella prima metà del 2019. E la cosa positiva è che le consegne vengono effettuate in maniera green. Parker Dairies, infatti, dispone di 25 mezzi elettrici adibiti al trasporto del latte, garantendo spostamenti a zero emissioni.

I clienti, stando sempre a quanto riferito dalle aziende di settore, sono decisamente più attenti che in passato all'aspetto inquinante della plastica. Il latte, infatti, non si acquista più a cuor leggero nelle bottiglie di plastica ma, in molti, nuovi casi, si preferisce comprarlo in quelle di vetro, che poi saranno riconsegnate come vuoti a rendere.

Proprio quello dei vuoti è un sistema che sembra godere di un rinnovato interesse. Del resto, riutilizzare contenitori buoni per non essere gettati - e magari difficilmente riciclati - soltanto dopo il primo uso è uno dei tanti, importanti passi che si possono compiere in direzione della salvaguardia dell'ambiente.

La clientela dei lattai londinesi a domicilio, poi, è positivamente giovane, segno che questi concetti di ecologia e riuso stanno pian piano facendo breccia anche nel cuore delle ultime generazioni. 

La rinnovata diffusione delle consegne del latte a domicilio, nel Regno Unito, si deve anche all'attenzione e all'impegno dell'azienda casearia lussemburghese Müller, che nel 2016 ha acquisito Dairy Crest, una delle principali aziende produttrici di latte del Paese, impegnandosi a mantenere l'usanza dei milkmen viva e attiva.

Advertisement

Proprio la Müller, poi, crede molto nel futuro delle bottiglie in vetro, viste come un modo ecologico per recuperare tradizioni e garantire allo stesso tempo freschezza, scelta e provenienza locale dei prodotti.

Insomma, quello del latte a domicilio, nei luoghi e nelle modalità dove può essere applicato, è davvero un ritorno al passato proiettato al futuro, verso città e spazi naturali sempre più sgombri dall'inquinamento plastico.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie