Il silenzio è amico della nostra salute: la scienza spiega perché è importante recuperarlo - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il silenzio è amico della nostra salute:…
15 animali così particolari da sembrare frutto della fantasia Avete paura dei ragni? Ecco lo strumento per rimuoverli in tutta sicurezza che farà al caso vostro

Il silenzio è amico della nostra salute: la scienza spiega perché è importante recuperarlo

680
Advertisement

Viviamo in un mondo piuttosto rumoroso. Se ci fermiamo un secondo e riflettiamo sulle nostre attività quotidiane, ci accorgeremo di quanto siamo circondati, praticamente in ogni momento, da suoni e rumori di ogni tipo.

Tanto è vero che spesso si arriva a parlare di inquinamento acustico, una piaga che affligge moltissimi luoghi del mondo, specialmente i centri urbani. Il rumore ha un impatto negativo su di noi, perché nuoce sia alla nostra salute fisica che a quella mentale. E non si tratta solo di una banale deduzione, ma di un fatto ormai provato dalla scienza. Vediamo in dettaglio cosa dicono le ricerche incentrate su questo tema.

I problemi all'udito sono più diffusi di quanto pensiamo. Secondo l'Organizzazione Mondiale per la Salute, nel 2030 le persone con disturbi del genere si prevede che saranno circa 1 miliardo. E queste patologie sono da collegare, in molti casi, dai rumori a cui siamo esposti giorno per giorno. Proprio così: intorno a noi, i livelli di decibel spesso possono raggiungere picchi davvero poco salutari.

I suoni e i rumori, secondo quanto emerso dagli studi, non sono soltanto quelli che immediatamente percepiamo da svegli. Anche durante il sonno, il nostro cervello riceve stimoli sonori sotto forma di segnali elettrici, i quali possono arrivare, se continuativi, ad attivare la produzione di ormoni legati allo stress. Gli odierni mezzi di comunicazione, poi, non aiutano di certo, dato che siamo sempre connessi e sottoposti a mille stimoli da varie fonti.

immagine: Pixabay

Dunque, che fare? Di sicuro, occorre recuperare il silenzio. Fare in modo di poter ritrovare momenti di quiete, lontani da rumori forti, significa fare un'opera preziosa per la nostra salute. A questo proposito, ricerche come quella condotta dai ricercatori dell'Università di Cracovia hanno dimostrato che le persone sottoposte di continuo a rumori ricorrenti incorrono con più frequenza in vari disturbi, come ad esempio stress, e dunque carenze immunitarie e pressione sanguigna più alta.

Ciò è stato osservato, in particolare, in gruppi di persone che vivevano vicino ad aeroporti, dove il decollo e l'atterraggio dei velivoli è una presenza pressoché costante nelle giornate di ognuno. Un altro studio, portato avanti dalla University of Wisconsin, ha tangibilmente evidenziato la miglior salute di individui che regolarmente si sottopongono a pratiche di meditazione, che come è noto richiedono silenzio assoluto.

Insomma: il silenzio è d'oro, è proprio il caso di dirlo. Per quanto a volte, per molti di noi, sia difficile, impariamo a uscire un po' dalla frenesia e dai mille rumori che ci circondano e a concederci qualche momento silenzioso di pace: la nostra salute non potrà che ringraziarci!

Tags: ScienzaUtiliSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie