Tre palazzi coperti da migliaia di piante e alberi: ecco la prima foresta verticale dell'Africa - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Tre palazzi coperti da migliaia di piante…
Un team di chirurghi italiani salva un bimbo di 11 anni grazie all'aiuto di un robot 12 oggetti comuni che diventano opere di design: queste foto vi stupiranno!

Tre palazzi coperti da migliaia di piante e alberi: ecco la prima foresta verticale dell'Africa

23 Agosto 2019 • di Lorenzo Mattia Nespoli
2.709
Advertisement

Edifici coperti da piante e alberi per pulire l'aria delle città flagellate dall'inquinamento? Sembra un'idea particolare o difficilmente realizzabile, ma in realtà è più fattibile di quanto si pensi.

Sappiamo bene quanto sia importante la funzione svolta dalla vegetazione. Gli alberi e le piante assorbono l'anidride carbonica, filtrano le polveri e reimmettono ossigeno nell'aria. Ecco perché è vitale preservarli e favorirne crescita e conservazione, specie nei luoghi dove la qualità di ciò che respiriamo è messa a dura prova dalle attività umane.

L'idea di un importante team italiano di architetti è partita proprio da qui, proponendo un originale progetto che renderà unica e green una città egiziana. Vediamo di cosa si tratta.

via: CNN
immagine: Facebook

A circa 45 km a est del Cairo sorgerà la futura capitale amministrativa dell'Egitto. Si tratta di una città in costruzione, pensata per decongestionare l'attuale capitale del Paese, e che sarà posta in un'area desertica. 

Lo studio Stefano Boeri Architetti, così, ha svelato i piani per realizzare tre edifici tutti coperti da piante e alberi, che abbelliranno e renderanno pulita la nuova capitale. In collaborazione con la designer egiziana Shimaa Shalash e con l'architetto paesaggista Laura Gatti, lo studio Boeri ha dato vita a quella che sarà la prima foresta verticale dell'Africa.

Il concept di questo progetto ha avuto inizio nel 2014, con il Bosco Verticale di Milano, una coppia di palazzi progettati proprio dall'architetto e urbanista Boeri, che ospitano oltre 20mila piante e arbusti e 900 alberi. E i progetti dello studio milanese stanno arricchendo anche altre città del mondo: da Singapore a Sydney, passando per Eindhoven in Olanda e Liuzhou in Cina.

I palazzi "verdi" che sorgeranno nella futura capitale amministrativa dell'Egitto, tra ministeri, ambasciate e quartieri residenziali, avranno terrazze-giardino che potranno ospitare fino a 14mila arbusti di oltre 100 specie diverse, insieme a 350 alberi. Due edifici saranno residenziali, mentre il terzo sarà un hotel.

Progetti del genere sono sicuramente positivi e lodevoli, e forse porranno le basi per un'edilizia futura più attenta all'ambiente, alla sostenibilità e soprattutto alla qualità della vita e dell'aria: cose che spesso, per chi vive in città, non sono molto favorevoli...

Advertisement
immagine: Facebook
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie