La storia di Water Man, l'uomo che ogni giorno porta acqua pulita agli animali selvatici assetati - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La storia di Water Man, l'uomo che ogni…
Questo carcere ha affidato dei gatti randagi ai detenuti e l'iniziativa ha cambiato la vita di entrambi Ondata di caldo record nel Regno Unito: le immagini sono esilaranti ed inquietanti allo stesso tempo

La storia di Water Man, l'uomo che ogni giorno porta acqua pulita agli animali selvatici assetati

2.063
Advertisement

Ci sono uomini le cui storie fanno davvero capire che, anche con mezzi e possibilità scarsi, è possibile aiutare gli altri e la natura, mettendo in pratica opere di generosità davvero encomiabili.

Condizioni climatiche imprevedibili e caratterizzate da fenomeni un tempo poco frequenti sono ormai all'ordine del giorno in tutto il mondo. Nei luoghi del Pianeta dove già di per sé il clima non è dei più favorevoli, ciò è sicuramente esasperato. Così, i cambiamenti climatici e il riscaldamento globale possono arrivare a creare situazioni davvero difficili.

via: The Sun

Patrick Kilonzo Mwalua è un agricoltore del Kenya ed è conosciuto in tutto il mondo come Water Man, ossia l'uomo dell'acqua. Ogni giorno, da anni, armato di buona volontà e tanta generosità, occupa il suo tempo libero con una sola missione: portare acqua da bere agli animali assetati.

La zona in cui vive, lo Tsavo West National Park, è infatti una di quelle più duramente colpite dalla siccità che, oltre ad avere ricadute devastanti sulle comunità locali, causa anche grandi problemi per la fauna selvatica. Le precipitazioni sono molto più scarse e meno frequenti rispetto al passato, ed è per questo che Patrick ha deciso di agire.

Antilopi, bufali, elefanti, zebre e molti altri favolosi animali selvatici, se dovessero fare affidamento solo sulle piogge, rischierebbero tutti di rimanere senza acqua e morire disidratati. Così, con il suo camioncino a noleggio dotato di cisterna, il 41enne Mwalua "consegna" l'acqua nel Parco nazionale

E non importa se, per farlo, debba guidare per diversi chilometri o debba impiegare tutto il suo tempo libero: Water Man è lì, pronto a rifornire gli animali assetati. Un vero benefattore a cui ormai la fauna è abituata, tanto che spesso, al suo arrivo, Patrick trova gli animali proprio nelle vicinanze dei contenitori di cemento in cui scarica il prezioso liquido.

Advertisement

La sua storia ha fatto rapidamente il giro del mondo, e ha spinto anche ad attivare una campagna di crowdfunding, a cui molte persone hanno partecipato, contribuendo appositamente per sostenerlo nell'acquisto di ulteriore acqua da destinare agli animali assetati.

Dedizione, duro lavoro, enorme generosità. Con queste parole d'ordine, ogni giorno Patrick si muove dal villaggio in cui vive per portare avanti la sua opera di salvaguardia degli animali. Creature già messe quotidianamente a rischio dagli uomini e dalle loro attività di bracconaggio, infatti, non possono rischiare di non farcela per la sete.

Un esempio per tutti, in ogni parte del mondo!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie