Questa brillante generazione di impianti solari può produrre elettricità e acqua pulita per milioni di persone - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Questa brillante generazione di impianti…
Amazon ha messo in vendita un kit per costruirsi una casa da soli in due giorni: ecco i suoi interni Nei Caraibi c'è l'isola di plastica più grande al mondo e le sue immagini sono spaventose

Questa brillante generazione di impianti solari può produrre elettricità e acqua pulita per milioni di persone

2.936
Advertisement

Diamo per scontata la presenza di acqua e corrente elettrica. Accendere le luci di tutta casa con un click o bere un bicchiere d'acqua senza difficoltà, ci sembrano cose scontate. In realtà non è così: ancora oggi oltre 780 milioni di persone non hanno acqua potabile mentre quasi un miliardo di uomini non conosce la corrente elettrica.

Ecco perché alcuni scienziati si sono impegnati nella  costruzione di un congegno che permetta di generare corrente elettrica e contemporaneamente purificare l'acqua.

via: nature.com
immagine: nature.com

Peng Wang, professore di scienza ambientale e ingegneria alla King Abdullah University of Science and Technology dell'Arabia Saudita, ha coordinato un gruppo di ricercatori nello sviluppo di un modulo fotovoltaico capace di produrre elettricità e allo stesso tempo purificare acqua salata o contaminata.

Il dispositivo è composto da un tradizionale modulo fotovoltaico con celle in silicio al di sotto del quale è stata installata un'unità di purificazione composta da 3 membrane in cui può scorrere acqua salata o contaminata. Parte del calore prodotto dalle celle fotovoltaiche viene infatti recuperato dall'unità di distillazione. Il congegno permette di riscaldare l'acqua che, passando attraverso la prima membrana, rilascia sali e agenti contaminanti per poi condensarsi – purificata – dall'altro lato. L’acqua ripete lo stesso procedimento anche negli strato di membrana sottostanti, in un processo che ottimizza il calore prodotto dal modulo fotovoltaico.

Dopo i primi test, l'acqua purificata è stata analizzata. I suoi livelli di piombo, rame, sodio, calcio e magnesio sono risultati sempre ben al di sotto dei limiti raccomandati dall'Organizzazione  Mondiale della Sanità (OMS).

L'invenzione di Peng e degli altri ricercatori permette, in un colpo solo, di produrre la stessa energia dei normali moduli fotovoltaici, di desalinizzare acque marine o purificare acque contaminate, abbattendo i costi e salvaguardando l'ambiente (il nuovo congegno, infatti, risulta più piccolo dei normali impianti fotovoltaici o di desalinizzazione).

Siamo di fronte ad una svolta epocale: abbiamo finalmente la possibilità di dissetare tutto il mondo e di offrire energia elettrica a chi non l'ha!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie