USA: scoperta la più grande riserva di acqua dolce "nascosta" sotto l'oceano - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
USA: scoperta la più grande riserva…
Un ordigno della Seconda Guerra Mondiale è esploso senza preavviso in mezzo a un campo in Germania Puglia: arriva il pesce mangia-plastica che ripulirà le nostre spiagge dai rifiuti

USA: scoperta la più grande riserva di acqua dolce "nascosta" sotto l'oceano

3.093
Advertisement

Gli scienziati della Columbia University e del Woods Hole Oceanographic Institution hanno passato circa 10 giorni a studiare il sottosuolo marino al largo della costa nord-orientale degli Stati Uniti, riportando un'importantissima scoperta per il mondo intero. Una gigantesca falda acquifera, relativamente fresca, le cui dimensioni corrispondono al doppio di quelle del lago Ontario, si estende dal Massachusetts al New Jersey e dalla costa all'oceano. L'acqua di questa immensa riserva, incastonata nella profondità dell'oceano salato, tra le rocce porose, ha un livello di salinità molto basso ― un dato che la rende decisamente più "fresca" di quella salata dell'oceano.

via: nature.com

"I nostri dati suggeriscono che un sistema continuo di falde acquifere sottomarine ricopra almeno 350 chilometri della costa atlantica degli Stati Uniti e contenga circa 2.800 chilometri cubi di acqua con un basso livello di salinità", hanno commentato gli scienziati. La profondità di questa falda è stimata tra i 180 e i 360 metri di profondità sotto il fondo dell'oceano e, secondo gli studiosi, potrebbe essersi formata tra i 15.000 e i 20.000 anni fa come risultato dello scioglimento dei ghiacciai.

Gli scienziati erano ovviamente al corrente della presenza di queste riserve di acqua non salata, depositata sotto gli oceani in diverse parti del mondo, ma non potevano immaginare che si potessero estendere per così tanti chilometri. Le dimensioni e l'estensione dei depositi di acqua dolce suggeriscono che vengano alimentati anche dai moderni scarichi di terra e che possano esistere anche altrove con una conformazione simile ― "potrebbe rivelarsi una risorsa importante in altre parti del mondo", hanno dichiarato i ricercatori.

Tags: ScienzaNaturaScoperte
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie