16 abilità che richiedono uno sforzo per essere apprese, ma vi ripagheranno per tutta la vita - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
16 abilità che richiedono uno sforzo…
Gli scienziati arrivano ad una svolta nella ricerca dei batteri produttori di energia La Svezia esulta: ha raggiunto gli obiettivi ambientali fissati per il 2030 con 12 anni di anticipo

16 abilità che richiedono uno sforzo per essere apprese, ma vi ripagheranno per tutta la vita

4.324
Advertisement

Nella vita, lo sappiamo bene, non si finisce mai di imparare: non possiamo mai prevedere quali sfide ci si pareranno davanti, e quali capacità dovremo apprendere per superarle. Per limitare al massimo le difficoltà, possiamo però esercitarci in alcune abilità che di certo nella vita possono tornarci utili, sia in ambito lavorativo che personale. Ne abbiamo raccolte alcune, che sicuramente troverete interessanti. Pensate di padroneggiarle tutte?

Ascoltare. Pensate sia un consiglio scontato? Tutt'altro! Molte persone ascoltano solo con le orecchie, ma il cervello è da un'altra parte, con il risultato che inacidiscono l'interlocutore e raccolgono solo una piccola percentuale delle nozioni. Esercitatevi ad ascoltare senza interrompere, è un'abilità che non ha prezzo!

Padroneggiare il sonno. La nostra vita tende al caos – e per certi versi è giusto che sia così – ma sforzarsi di prendersi cura del proprio sonno ha un valore immenso. Creare dei rituali serali e cercare il più possibile di garantirsi una quantità adeguata di sonno, sono impegni che ricompensano in ogni ambito della vita.

Saper chiedere aiuto. Spesso per orgoglio e per paura di essere percepiti come deboli, evitiamo di chiedere aiuto quando siamo in difficoltà o oberati. Grave errore! Sforzarsi per chiedere l'aiuto di qualcuno – ovviamente quando ne abbiamo facoltà – è un grande pregio, e predispone alla collaborazione di gruppo.

Incoraggiarsi da soli. Ormai il fatto di parlare da soli ha perso la sua aura di negatività: molti studi psicologici ne hanno sottolineato i benefici, perché permette di chiarire le idee e darsi forza. Superiamo quindi i pregiudizi e facciamoci ogni tanto una bella chiacchierata con noi stessi, magari motivandoci a raggiungere determinati obiettivi.

Parlare in pubblico. Molti di noi sicuramente si sentirebbero in imbarazzo a dover concentrare su di sé l'attenzione di molte persone, ma è una buona sfida per mettersi alla prova. Se vi capita l'occasione, non declinate l'invito a priori: dopo averlo fatto vi sentirete elettrizzati, e sicuramente lo sforzo iniziale verrà ripagato con una maggiore sicurezza in voi stessi.

Essere coerenti. Quanto ci piace fare progetti? Moltissimo. Quanto ci piace portarli a termine e mantenerli? Sicuramente molto meno. La coerenza è sottovalutata, ma è alla base del successo e delle nostre ambizioni. Per raggiungere un obiettivo bisogna impegnarsi, anche dopo aver esaurito l'entusiasmo iniziale.

immagine: Pixabay

Farsi gli affari propri. Anche se la voglia di conoscere le vite degli altri e di parlarne è irrefrenabile, dobbiamo tenerla a bada. Il pettegolezzo, o anche un innocente giudizio su una scelta altrui, può guastare un ambiente lavorativo o un gruppo di amici. (S)Parlare degli altri ci piace, bisogna ammetterlo, ma non bisogna mai esagerare.

Essere empatici. Anche se di solito se ne parla riguardo ai rapporti privati, questa capacità è utile in ogni ambito della vita. Lavori nelle vendite? L'empatia ti aiuta a comprendere i bisogni dell'acquirente. Sei un manager? Ti permette di intuire aspetti nascosti di un candidato durante un colloquio. Sei un libero professionista? Ti tornerà utile per ascoltare e interiorizzare i bisogni dei clienti. Sviluppare empatia richiede esercizio e comporta un costo a livello emotivo, ma senza dubbio ripaga.

Sapere quando tacere. Se la sincerità e la naturalezza sono caratteristiche in generale molto apprezzate in ambito amicale, non è sempre così in altri campi, come quello lavorativo o familiare. Sforzatevi ogni tanto di tenere la bocca chiusa, e se non ci riuscite, cercate almeno di imparare dalle esperienze negative.

Imparare o esercitare una lingua straniera. Anche se trovarsi intorno ad un tavolo circondati da connazionali è immensamente più comodo e rilassante del trovarsi a conversare con una persona straniera, sarebbe meglio non perdere l'occasione per mettersi alla prova. Conoscere una seconda lingua non porta solo vantaggi a livello lavorativo, ma stimola il cervello e la curiosità.

Organizzare il tempo. Anche se, di fronte alla nostra quotidianità, la maggior parte di noi percepisce l'istinto irrefrenabile di tuffarsi nei propri compiti e procedere alla rinfusa, non è quello il modo giusto di agire. Pianificare – attraverso liste, scadenze e sveglie – richiede uno sforzo in più, ma garantisce risultati tangibili (e vi risparmia non pochi rimproveri, se lavorate come dipendenti).

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie