5 consigli per insegnare ai bambini a non interrompere le conversazioni degli adulti - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
5 consigli per insegnare ai bambini…
Sempre più aziende stanno creando i turni basandosi sul cronotipo dei dipendenti: ecco cosa vuol dire I pesci d'acqua salata potrebbero estinguersi già nel 2048: lo afferma un gruppo di esperti

5 consigli per insegnare ai bambini a non interrompere le conversazioni degli adulti

3.065
Advertisement

Sarà capitato più o meno a ogni genitore del mondo, di venire interrotti dai propri figli nel bel mezzo di una conversazione tra adulti. Quello che accade è sempre la stessa storia: il bambino inizia a tirare per le maniche il genitore che se non presta immediatamente attenzione, rischia di essere sommerso da urla strepiti e calci. Questi atteggiamenti non sono proprio il ritratto dell'educazione e in questi casi urlare e punire i bambini difficilmente insegna loro ad essere pazienti. Ecco quindi 5 consigli da adottare nel caso in cui vostro figlio dovesse avere questa cattiva abitudine. 

  • 1. La prima cosa da fare è interrompere per qualche secondo la vostra conversazione per poter mettere le cose in chiaro con il bambino. Guardatelo negli occhi e spiegategli la situazione dicendogli che in quel momento siete occupati e che potrà dirvi tutto ciò che vuole non appena avrete finito di parlare.
  • 2. Se il bambino insiste nonostante il primo avvertimento non dovete assolutamente perdere la pazienza. Mantenete la calma e poggiategli una mano sulla spalla o tenetelo per mano, con questo semplice gesto del corpo capirà che non vi siete scordati del vostro "accordo". Appena avrete finito di parlare ricordatevi però di tener fede alla promessa fatta qualche minuto prima.
  • 3. Ricordatevi che l'esempio che date ai vostri figli è importante: non dovete interromperli mentre vi stanno parlando o raccontando le proprie storie. Il rischio è quello che possano imparare per imitazione dal vostro comportamento. 
  • 4. Si deve allenare la pazienza di un bambino. Quando vi chiede qualcosa lasciatelo attendere per qualche secondo piuttosto che eseguire immediatamente la richiesta. In questo modo impareranno che non siete sempre a loro completa disposizione e a comportarsi adeguatamente a seconda delle circostanze. Ovviamente anche in questo caso ricordatevi della richiesta che vi aveva fatto vostro figlio.
  • 5. Non giocate troppo con il tempo allungando in eterno questi tempi di attesa. In particolar modo se sapete che il bambino non è molto paziente, non fate durare qualche minuto mezz'ora o anche di più. 

Ovviamente anche voi dovete avere pazienza nei confronti dei più giovani, non aspettatevi infatti dei risultati miracolosi immediatamente. Siate coerenti nei comportamenti facendo rispettare questi atteggiamenti positivi ogni volta che ce ne sarà occasione, piuttosto che alzare la voce e perdere la pazienza.

Tags: BambiniFamiglia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie