Gli spermatozoi del padre "ricordano" lo stress e lo trasmettono ai figli: lo ha scoperto uno studio

Claudia Melucci

22 Novembre 2018

Gli spermatozoi del padre
Advertisement

I ricercatori hanno osservato quello che tutt'ora è un misterioso fenomeno di comunicazione tra cellule; da un esperimento condotto sui topi è risultato, infatti, che lo stress provato da un esemplare maschio provoca dei cambiamenti nelle cellule del corpo, che poi trasferivano l'informazione direttamente agli spermatozoi. Questo modificava lo stato di salute del cervello della prole. Uno studio che ha dei risvolti importanti sulla vita attuale, considerando il livello di stress molto elevato in molte persone. 

via scientificamerican.com

Advertisement

pixabay.com

A quanto pare gli spermatozoi "ricordano" le esperienze negative in termini di stress vissute dal padre; questo perché esiste un sistema di comunicazione tra cellule basato sul trasporto di informazioni in "bolle" di proteine, lipidi e acidi nucleici.

L'esperimento, presentato per la prima volta ad una conferenza di Neuroscienze a San Diego, ha preso in esame i topi da laboratori: alcuni esemplari maschi sono stati sottoposti a stress – posti, ad esempio, in un cunicolo senza uscita – prima dell'accoppiamento con una femmina non stressata. È emerso che la prole del maschio stressato rispondeva allo stress in maniera del tutto diversa alle situazioni stressanti rispetto alla prole di genitori non stressati, come se il cervello si fosse sviluppato differentemente

Fabrizio Verrecchia/Unsplash

I meccanismi sono ancora da studiare in maniera approfondita, anche se una ricercatrice che ha preso parte allo studio ha proposto un sistema molto convincente: "L'idea che la cellula possa rispondere a qualsiasi input ambientale era piuttosto sconvolgente", ha detto Jennifer Chan, dottoranda nel laboratorio in cui è stato condotto l'esperimento. 

Lo studio ha evidenziato anche come già nella storia sia capitato che periodi di grandi stress per delle popolazione abbiano determinato dei cambiamenti nella salute della prole successiva: ad esempio, le guerre e i periodi di carestia che colpirono l'Europa a inizio secolo scorso, sembrano aver provocato livelli più alti di colesterolo, un aumento del tasso di obesità e di casi di diabete

I risultati sono di estremo interesse, date le condizioni di forte stress a cui l'essere umano è esposto al giorno d'oggi: basti pensare agli individui nati da uomini che hanno fatto il militare – un'esperienza che generalmente causa un innalzamento delle soglie dello stress negli uomini – o le condizioni di molti ambienti di lavoro. 

In conclusione, lo studio apre una nuova strada tutta da percorrere che mette in relazione ambiente e risposta biologica; oltre alla questione della "memoria" degli spermatozoi, i risultati possono essere utili anche per prevedere lo stato di salute dei figli analizzando il vissuto del padre. 

 

Source:

Advertisement