Ci sono nuove prove del fatto che i social media causano depressione e solitudine - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ci sono nuove prove del fatto che i…
I ricercatori cinesi hanno creato un 16 persone da tutto il mondo che possiedono caratteristiche uniche

Ci sono nuove prove del fatto che i social media causano depressione e solitudine

14 Novembre 2018 • di Claudia Melucci
2.722
Advertisement

Esiste un legame tra l'uso dei social e la salute mentale di chi li utilizza? Che la risposta sia positiva potevamo aspettarcelo, ma gli studiosi hanno indagato il tipo di contributo che danno alla salute mentale. Dall'ultimo studio è emerso che la relazione che sussiste è la depressione: paradossalmente, i social creano più depressione, ansie e isolamento nelle persone che li utilizzano molto, rispetto a coloro che ne fanno un utilizzo minimo. 

Lo studio

immagine: pixabay.com

Lo studio più recente che conferma il paradosso dei social è quello dell'Università della Pennsylvania. La ricerca ha preso in esame 143 studenti, i quali hanno dovuto condividere alcune schermate del cellulare più volte durante la giornata, per monitorare il loro utilizzo dei social. Ad alcuni dei volontari, però, è stato chiesto di non frequentare i social per più di 10 minuti al giorno, durante il periodo dello studio. Infine, i ricercatori hanno condotto test psicologici per constatare quanto i partecipanti fossero già afflitti da ansie, depressione, solitudine e isolamento.

I risultati non hanno lasciato spazio a equivoci: "Usare meno i social media di quanto siamo portati a fare porta ad un significativo decremento del senso di depressione e solitudine. L'effetto è stato particolarmente pronunciato nelle persone che soffrivano di qualche tipo di disturbo prima dello studio", ha detto Melissa G. Hunt, principale autrice dello studio.

Perché?

immagine: pixabay.com

Il motivo per cui avviene questo è presto spiegato: "Quando guardi alle vite delle altre persone, è facile concludere che siano più belle e divertenti delle tue", ha aggiunto la psicologa. Le persone, infatti, tendono a dare un'accezione molto più positiva e brillante alle proprie vite quando pubblicano foto sui social, di quanto non sia nella realtà. Questo può portare ad un circolo vizioso: vuoi che gli altri siano gelosi della tua di vita, mentre continui a comparare te stesso agli altri. Si diventa così più propensi a sviluppare i sintomi dell'ansia e della depressione. 

Eliminare del tutto i social media, però, non è la soluzione più opportuna, come non è mai una soluzione l'andare totalmente in controtendenza rispetto alla "normalità", come atto di ribellione: il segreto sta sempre nella moderazione. Usati senza abusarne, i social possono davvero migliorare le relazioni sociali e offrire nuove opportunità. 

Il consiglio dell'esperta? "Metti giù il cellulare e sta' con le persone della tua vita".

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie