Produrre energia a Km zero: arrivano in Europa i mini-impianti di quartiere - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Produrre energia a Km zero: arrivano…
10 genitori che hanno trovato nella creatività la soluzione ad ogni problema con i figli 24 invenzioni futuristiche che fino a poco tempo fa consideravamo fantascienza

Produrre energia a Km zero: arrivano in Europa i mini-impianti di quartiere

2.956
Advertisement

In un'ottica di economia circolare e recupero dei prodotti di scarto, negli ultimi tempi si sta dando sempre più importanza al rifiuto organico. Dal riutilizzo di questo prodotto, di cui disponiamo in quantità incredibili, si potrebbe trarre una grandissima quantità di energia.

Questo è il principio alla base del progetto europeo Decisive, che vorrebbe realizzare dei mini-impianti di raccolta e riconversione del'umido al fine di produrre energia. L'idea sarebbe di accoppiare i digestori anerobici (che producono biogas degradando i rifiuti organici) e i motori Stirling, speciali tecnologie che producono energia meccanica partendo da quella termica.

Il progetto è rivoluzionario anche per un altro aspetto, legato al posizionamento degli impianti.

Gli impianti di Decisive non sono concepiti per essere centralizzati, ma distribuiti in maniera capillare sul territorio. In pratica si tratterebbe di un riciclo a chilometri zero: ogni gruppo di abitazioni ed attività commerciali di tipo alimentare potrebbe far confluire i propri scarti in un mini-impianto, dal quale il territorio circostante trarrebbe energia.

Questo tipo di impianti decentrati ha ancora poco spazio in Europa, ma il suo potenziale è altissimo. Al momento varie aziende in tutti i paesi Europei si sono interessate al progetto e sono entrate a farne parte: i primi due impianti di test saranno avviati a Lione e Barcellona, ma siamo sicuri che sentiremo presto parlare in tutta Europa di questo progetto che unisce tecnologia e amore per l'ambiente.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie