La plastica sta soffocando il nostro pianeta: ecco 10 oggetti che puoi rimpiazzare ORA - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La plastica sta soffocando il nostro…
Questo artista crea dei tatuaggi che prendono vita con il movimento del corpo: guardateli in azione 7 stranezze della Finlandia che ti convinceranno ad andarci per vederle con i tuoi occhi

La plastica sta soffocando il nostro pianeta: ecco 10 oggetti che puoi rimpiazzare ORA

13.191
Advertisement

Non è un caso se attualmente stanno avendo luogo importanti iniziative volte a ripulire l'ambiente, i mari soprattutto. Molto noto è il progetto Ocean Clean up, di cui vi abbiamo parlato in un articolo, portato avanti da un giovanissimo studente che ha avuto un'idea visionaria per dimezzare la spazzatura negli oceani in soli 5 anni. 

Che le nostre strade, giardini, parchi, mari e campi siano inquinati da ogni tipo di rifiuto lo sappiamo benissimo: ma cosa possiamo fare, noi gente comune, per non contribuire alla contaminazione della Natura? Si potrebbero ad esempio sostituire alcuni oggetti quotidiani fatti di plastica - e magari usa e getta - con altri decisamente più duraturi e meno dannosi per l'ambiente. 

1. Bustine di tè

Brutte notizie per gli amanti del tè: le bustine contengono per la maggior parte fibre di plastica - di polipropilene. Questo non solo comporta la possibile dispersione di plastica dell'ambiente, ma non è neanche l'ideale per la salute di chi beve il tè. 

Alcune marche hanno deciso di usare solo materiali organici per le bustine, così come per il resto del packaging: la scelta migliore, comunque, rimane l'acquisto di foglie di tè intere o sbriciolate, da usare poi con un infusore immerso in acqua calda. 

Attenzione alla scelta: alcune bustine di tè sono compostabili - il che vuol dire che si degradano nell'ambiente scomponendosi in elementi naturali in pochissimo tempo -, altre sono biodegradabili - ovvero che si decompongono in elementi naturali ma con processi più complicati del compostaggio domestico. In quest'ultimo caso è necessario comunque smaltire le bustine nella frazione di umido e organico. 

2. Spazzolini da denti

immagine: Amazon

I tradizionali spazzolini da denti sono fatti interamente di plastica, eppure non si possono riciclare: per questo vanno smaltiti nella frazione indifferenziata e non nella plastica.

Non è assurdo?

Si possono sostituire facilmente gli spazzolini di plastica con quelli di bambù: negli ultimi tempi sono divenuti molto popolari e svolgono alla perfezione il loro lavoro. 

Advertisement

3. Tenda della doccia

immagine: Amazon

Se entriamo nell'ottica di ridurre gli oggetti di plastica nella nostra casa, le tende della doccia non possono essere risparmiate: sebbene pochissime persone lo facciano, è consigliabile cambiarle frequentemente a causa del ristagno di acqua che provoca lo sviluppo di batteri. Inoltre, la plastica di cui sono fatte le tende - il PVC - è collegata ad alcune problematiche di salute da non sottovalutare.

In commercio sono disponibile tende per la doccia in simil-tessuto, senza PVC. 

4. Cialde del caffè

immagine: Amazon

Il costo di un caffè in cialda va oltre il prezzo che avete pagato per acquistarla: la plastica di cui sono fatte le cialde del caffè usa e getta pesa enormemente sui rifiuti in plastica che si potrebbero benissimo ridurre.

Si può farlo scegliendo di bere caffè preparato in un altro modo - che non prevede l'uso delle cialde - oppure scegliendo capsule riutilizzabili.

5. Tappetino per yoga

immagine: Amazon

Fare yoga significa prendersi cura del proprio corpo e della propria mente, ma dovrebbe essere naturale prendersi cura anche dell'ambiente! I tappetini per lo yoga sono spesso costituiti da plastica dall'odore nauseabondo, a causa della presenza massiccia di agenti chimici. 

Esistono tappetini eco-compatibili, a base di fibra di bamboo, gomma naturale e senza latex. 

Advertisement

6. Cosmetici e prodotti

immagine: pixabay.com

Da qualche tempo le case cosmetiche inseriscono dei 'microcristalli' che svolgono una funzione di scrub sulla pelle. Queste particelle non sono altro che plastica, che finiscono per contaminare l'ambiente - oltre ad entrare in contatto con la pelle di chi usa quei prodotti: alcuni studi hanno trovato che costituiscono una fetta importante dell'inquinamento degli oceani. 

È una scelta molto responsabile quella di non acquistare prodotti con microcristalli, ancora meglio se di derivazione vegetale! 

7. Rasoi

immagine: Amazon

I rasoi, sia femminili che maschili, non sono riciclabili: quelli in acciaio sì. Se usati correttamente, questi rasoi possono durare una vita intera, quindi vale la pena di fare un piccolo investimento per guadagnarci in risparmio e qualità di rasatura. 

Advertisement

8. Cover dello smartphone

immagine: Amazon

Volete distinguervi dalla massa per il vostro amore per l'ambiente? Sfoggiate una cover dello smartphone eco-compatibile: ce ne sono in commercio fatte di legno, di plastica riciclata e biodegradabili.

9. Sacchetti per gli escrementi dei cani

immagine: Amazon

Raccogliere i bisogni del proprio cane dalla strada significa prendersi cura della propria città e avere rispetto per gli altri: perché non badare anche alla salute della natura scegliendo dei sacchetti biodegradabili?

In questo modo sarà possibile gettare il rifiuto nella frazione dell'umido e non nell'indifferenziata! 

Advertisement

10. Giochi

immagine: Amazon

Perché non far scoprire ai bambini la bellezza dei giochi fatti di altro materiale che non sia la plastica? Esistono tantissimi giochi in legno che con la loro semplicità stimoleranno la fantasia dei più piccoli!

Dare una mano al pianeta significa anche iniziare dalle piccole cose!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie