7 famosi monumenti che nascondono al loro interno una stanza segreta - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
7 famosi monumenti che nascondono al…
C'è un artista geniale che sta Usare il compost per riscaldare: ecco la

7 famosi monumenti che nascondono al loro interno una stanza segreta

10 Giugno 2018 • di Alessandro Lolli
8.607
Advertisement

Può sembrare bizzarro nascondere una stanza segreta in posti visitati da milioni di persone ogni anno. Eppure, molti di questi luoghi, proprio perché di rappresentanza offrivano la possibilità di una fruizione"speciale" a chi ne avesse avuto l'organizzazione.

Come la Lettera Rubata di Edgar Allan Poe, nascosta in bella vista su un camino, gli uomini potenti si sono spesso riuniti in luoghi attraversati quotidianamente dalla gente comune. Eccone alcuni.

1. Monte Rushmore

immagine: Wikipedia

Il Monte Rushmore, scolpito con i volti dei presidenti degli Stati Uniti, ha la sua stanza segreta, sebbene mai terminata. Dietro la testa di Lincoln, allo scultore Gutzon Borglum fu commissionata una piccola stanza segreta che dovesse raccogliere documenti relativi alla storia del paese. Purtroppo morì prematuramente e la stanza segreta fu completata solo alla fine degli anni '90 ma la sua posizione non la rende visitabile ai turisti.

 

 

 

 

Advertisement

2. Empire State Building

immagine: Wikipedia

Per i visitatori, il punto più alto del noto grattacielo di New York è il piano 102 che è protetto completamente da vetrate contro i forti venti che ci sono a quelle altezze. In realtà, c'è un centotreesimo piano segreto che però è un semplice balcone con ringhiera. Non stupisce non ci facciano salire i turisti. D'altro canto, alcune celebrità come Taylor Swift hanno potuto visitarlo e scattarsi un bel selfie.

 

3. Torre Eiffel

immagine: Wikipedia

In uno dei monumenti più famosi al mondo si nasconde una stanza segreta che il suo archietto, Gustav Eiffel, mise all'ultimo piano e che riservò per sé e  per agli ospiti più importante. A differenza delle stanze che abbiamo visto finora, è stata recentemente aperta al pubblico.

4. Stazione Centrale di Milano

immagine: Wikipedia

Chi lo avrebbe mai detto che un luogo di transito per eccellenza, come la stazione, nascondesse uno spazio segreto?

È il caso della Stazione Centrale di Milano la cui stanza segreta è un intero padiglione, il Padiglione Reale, inaugurato nel 1931 per accogliere i Savoia in città. Oggi è aperto solo durante le giornate del Fai.

 

5. Statua della Libertà

immagine: Wikipedia

 

Vi siete mai chiesti perché il punto più alto visitabile della Statua della Libertà è la corona e non la torcia? In realtà non è sempre stato così. Nella torcia esiste effettivamente una stanza ma, il corridoio che vi accede, è stato danneggiato dalla violenta esplosione di Black Tom, nel 1916. Fu causata da agenti segreti tedeschi prima dell'ingresso degli Stati Uniti nel conflitto. Da allora, l'interno della torcia è rimasto inagibile per i turisti

 Qui sotto vedete l'area della corona, visitabile.

immagine: Nps.gov

6. Trafalgar Square

immagine: Wikipedia

Negli anni venti tutta l'Inghilterra era teatro di scioperi e manifestazioni di piazza. All'epoca non c'erano telecamere, così Scotland Yard, come in un film di spionaggio, costruì un finto lampione a Trafalgar Square, nel centro di Londra. Dentro ci si potevano nascondere anche due agenti che avevano un telefono per comunicare direttamente con i loro superiori e riferire i movimenti delle folle.

Oggi è usato come ripostiglio.

7. Cascate del Niagara

immagine: Wikipedia

L'ultima non è una vera e propria stanza segreta, costruita da qualche architetto, ma un luogo naturale che gli uomini hanno investito di miti e leggende. C'è infatti una piccola caverna nei pressi delle cascate più famose del mondo che i nativi americani Seneca considerano infestata da spiriti maligni ed è difficilmente raggiungibile. Ancora oggi la storia passa di bocca in bocca, sebbene le bottiglie di birra che vengono ritrovate periodicamente all'interno della grotta ci suggeriscono sia in atto un uso più goliardico del luogo.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie