Come aiutare un bambino che ha sviluppato una dipendenza da tablet o smartphone - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Come aiutare un bambino che ha sviluppato…
Gli insegnanti dovrebbero andare in pensione entro i 60 anni: ecco i motivi della richiesta Il modo in cui scrivi rivela molto sulla tua personalità: ecco 5 indizi per analizzare la calligrafia

Come aiutare un bambino che ha sviluppato una dipendenza da tablet o smartphone

13.323
Advertisement

Evitare che il proprio figlio non diventi uno smartphone-dipendente, al giorno d'oggi, non è così facile come a dirsi. Prima di tutto bisogna dare il buon esempio, ma forse disabituare un adulto è ancor più difficile che farlo con un bambino. Inoltre, il piccolo potrebbe sviluppare facilmente la dipendenza altrove, da qualche altra persona che inconsciamente gli permette di usare lo smartphone o il tablet per molte ore. Ma dunque, come intervenire in caso di dipendenza di un bambino per le nuove tecnologie?

immagine: Depositphotos

Prima di tutto è il caso di capire quando si può parlare di vera e propria dipendenza.

È senza dubbio comodo in alcune occasioni intrattenere i bambini con tablet o smartphone: durante una riunione, in una sala d'attesa o mentre in casa si prepara la cena. Il problema è che la comodità dell'adulto può trasformarsi in una problematica per il bambino.

I bambini, infatti, è molto probabile che inizino a chiedere lo schermo luminoso anche in altre occasioni, e se le loro richieste non vengono soddisfatte si scatenano reazioni decisamente esagerate: piani, strilli, urla e capricci. Questo è il segno principale da cui comprendere che il bambino ha letteralmente 'fame di tablet'.

Ci sono genitori che non riescono a discernere quando la situazione si fa seria, anche perché sono loro i primi ad essere immersi nella propria dipendenza da schermo.  

Ci sono anche altri comportamenti che suggeriscono lo sviluppo di una dipendenza.

immagine: maxpixel.net
  • Sono nervosi e maleducati quando non hanno a portata di mano lo schermo e si rilassano all'istante quando gli viene dato. 

  • La durata di alcune azioni base viene modificata, come ad esempio il pasto o il sonno, a causa dell'urgenza di giocare con il tablet.

  • Si procurano di nascosto il tablet e lo smartphone e mentono quando glielo si fa notare.

  • Interrompono altre attività (sport, relazioni con gli amici, hobby) per giocare esclusivamente con gli schermi.

  • Smettono di essere interessati a stringere nuove amicizie o a conoscere cose nuove.
Advertisement

Come evitare che questa situazioni prenda il sopravvento sui bambini?

Il genitore può, e anzi deve, intervenire in modo graduale per disabituare il bambino all'eccessivo uso di tablet. Ecco alcuni suggerimenti su come fare:

  • Stare più a contatto i bambini: non possiamo pretendere che il bambino abbandoni di punto in bianco lo schermo. In un primo momento si deve volgere il tempo che il bambino trascorre a giocare con il tablet a proprio favore, ovvero approfittare di trascorrere del tempo insieme a lui. In questo modo il bambino manterrà un contatto con la realtà ed eviterà di essere risucchiato completamente dalla dimensione virtuale.

  • Evitare parole negative: frasi come 'mai più', 'ultima volta' e simili mettono in agitazione il bambino, in qualunque occasione. Non si ottiene assolutamente nulla dal bambino quando questo è in stato di nervosismo e agitazione.

  • Organizzare il tempo che dedica allo smartphone in altro modo: se il bambino usa di più lo smartphone la sera, o nel weekend, organizzate qualche attività stimolante proprio in questi momenti. Un fine settimana fuori, una serata al cinema...

  • Stimolate la sua curiosità: il tatto è il senso che usano di più. Un modo per distrarli dal tablet è acquistare giochi che prevedono l'uso delle mani e la conoscenza di nuovi materiali e consistenze.

  • Evitare le tentazioni. È normale cadere in tentazione se l'oggetto proibito è a portata di mano. Evitate di tenere lo smartphone sempre a vista o di usarlo in sua presenza: questo farà bene a voi e ai bambini!

  • Non perdere la pazienza. È molto probabile che il bambino faccia prima o poi dei capricci per la mancanza del tablet. L'importante è non perdere la pazienza di conseguenza. Cercate di mantenere la calma e di far capire al bambino che può fare altro.

  • Essere coerenti. Ricordate sempre di essere coerenti con le regole imposte. Non permettete al bambino di poter usare lo smartphone a tavola se precedentemente gli avete detto di non farlo. Questo creerebbe solo confusione al bambino e gli farà capire di ottenere tutto con i capricci. 

Prevenire è meglio che curare: per evitare che il vostro bambino diventi dipendente dagli schermi, assicuratevi prima di non esserlo voi!

immagine: pixabay.com
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie