Si attacca ai denti e monitora la tua dieta: ecco il chip che ti dice cosa mangi - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Si attacca ai denti e monitora la tua…
Vuoi mantenere in salute il tuo cuore? Bastano 40 minuti di camminata, 2 volte a settimana Ecco la donna che inventò l'Indice di APGAR, il metodo che ha salvato la vita a migliaia di neonati

Si attacca ai denti e monitora la tua dieta: ecco il chip che ti dice cosa mangi

2.803
Advertisement

Un dispositivo che controlla cosa mangi e che ti aiuta a controllare la tua dieta: è questa la curiosa invenzione degli studiosi dell'Università della Tufts University School of Engineering, nel Massachusetts. Un sensore rileva la composizione del cibo e viene impiantato in un chip che si attacca ai denti riconoscendo cosa si sta mangiando: sali, zuccheri, grassi e persino alcool... niente più sfuggirà a questo infallibile controllore.

immagine: Tufts University

Rispetto ai dispositivi precedenti, fanno sapere gli scienziati, il nuovo chip è molto più piccolo e permette di essere applicato facilmente sui denti senza creare troppo fastidio quando si mangia. Il sensore è composto da tre differenti strati che monitorano costantemente ciò che si sta mangiando e trasmettono dati al computer o allo smartphone in tempo reale e in modalità completamente wireless attraverso la tecnologia a radiofrequenza.

Nei risultati dello studio, pubblicati sull'autorevole rivista Advanced Materials nell'articolo "Functional, RF-Trilayer Sensors for Tooth-Mounted, Wireless Monitoring of the Oral Cavity and Food Consumption", viene fatto riferimento alle future possibili applicazioni di questo nuovo tipo di tecnologia, che appartiene alla categoria dei dispositivi smart indossabili. Il chip misura 11-12 millimetri per lato e può essere installato su un dente.

"L'impatto che un dispositivo di questo tipo può avere in campo medico e scientifico è determinante" ha detto Fiorenzo Omenetto, co-autore dello studio della Tufts University. "Abbiamo esteso la tecnologia delle radiofrequenze ad un dispositivo indossabile di piccole dimensioni che può trasmettere informazioni direttamente dai nostri denti".

------

Sources:

https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1002/adma.201703257

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie