Un team di scienziati annuncia la creazione di una molecola in grado di "riciclare" l'anidride carbonica - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un team di scienziati annuncia la creazione…
10 curiosità sui gemelli che molti di noi ignorano Come trasformare un pallet in un giardino verticale perfetto anche per un balcone

Un team di scienziati annuncia la creazione di una molecola in grado di "riciclare" l'anidride carbonica

18.281
Advertisement

Da quando ci si è resi conto quanto le attività umane interferiscano con quelle della natura, fra negazionismo e sete di denaro, si è comunque riusciti a mettere su un sistema di fonti energetiche alternative imponente e che molti paesi prendono sul serio.
In questo ambito di ricerca una delle tecnologie che più ha preso piede è quella delle celle fotovoltaiche a cui sempre più persone ricorrono anche a livello domestico; ora però un esperimento di ingegneria chimica andato a buon fine promette di rivoluzionare ulteriormente questo ambito: si tratta di una molecola artificiale in grado di riciclare l'anidride carbonica.

La 'molecola foglia'.

Il professor Liang-shi Li, chimico dell'Università dell'Indiana, ha creato insieme a un team di scienziati internazionali una 'molecola foglia' in grado di convertire l'anidride carbonica (biossido di carbonio, uno dei principali gas serra) in monossido di carbonio sfruttando luce solare o elettricità. Il risultato da loro ottenuto si presenta come la forma di riduzione chimica della CO2 più efficiente mai creata, un modo concreto per sperare di portare avanti la missione della neutralità climatica (carbon neutrality).

Una invenzione importantissima.

"Creare una molecola come questa (un complesso di nano-grafene e renio uniti da un composto organico chiamato 'bi-piridina') permette di produrre energia gratuita e assimilabile sotto forma di combustibile", ha spiegato il professor Li.
Poiché la conversione della CO2 in CO richiede una quantità di energia pari almeno a quella necessaria a riportarlo alla sua forma originaria, questa forma di riciclo non è mai apparsa convenientemente fattibile e, di conseguenza, i livelli di anidride carbonica nell'atmosfera sono andati aumentando sempre più.
La creazione della 'molecola foglia', dunque, potrebbe rendere questo ciclo di conversione molto più semplice e permettere così di invertire questo pericoloso processo di accumulazione.

Il professor Li si è detto felice di essere riuscito in questa impresa, ma insieme al suo team sta già lavorando a delle modifiche che dovrebbero migliorare ulteriormente le capacità di questa molecola; due dei modi in cui intende farlo sono provare crearne una in grado di sopravvivere in una forma non liquida e a sostituire la componente in renio con il manganese, un elemento di gran lunga più accessibile.

Anche senza questi miglioramenti, comunque, la molecola foglia potrebbe rappresentare una rivoluzione nell'ambito della riduzione dei gas serra.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie