A quale epoca risale lo sviluppo di tumori? Questa scoperta ci dice qualcosa che non sapevamo - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
A quale epoca risale lo sviluppo di…
Decide di trasformare il suo tir in una casa: il risultato finale è invidiabile Trovano vecchie foto di donne ucraine e le ricreano: il risultato è meraviglioso

A quale epoca risale lo sviluppo di tumori? Questa scoperta ci dice qualcosa che non sapevamo

10 Agosto 2016 • di Giulia Bertoni
9.582
Advertisement

L'Africa non smette di fornirci informazioni sul passato della nostra specie: nella Culla dell'umanità (50 km a nord-ovest di Johannesburg) è stato recentemente trovato un osso di un nostro antico parente che mostra la chiara presenza di un tumore maligno. La datazione di questo reperto è ciò che più ha colpito gli archeologi in quanto precede di migliaia di anni quelli trovati finora e che testimoniano l'esistenza di questa patologia in tempi antichissimi.

Immagine in 3-D del tumore osseo rinvenuto nel reperto africano.

I ricercatori dell'Università di Witwatersrand hanno studiato a fondo le immagini e hanno infine decretato la presenza di un osteosarcoma nell'osso del piede di un uomo morto nella Caverna di Swartkrans fra 1.6 e 1.8 milioni di anni fa. Oltre a ciò sono state trovate tracce di un tumore, questa volta benigno, in una vertebra appartenuta a un giovane vissuto addirittura 1.98 milioni di anni fa.

Un male che si evolve insieme a noi.

Le recenti scoperte sembrano sostenere l'ipotesi che il cancro sia sempre esistito e che il motivo per il quale non ne rimangono numerose tracce è perché si tratta di una patologia che si evolve insieme a noi e che nei nostri avi non arrivava a manifestarsi tanto spesso quanto adesso solo per il fatto che non si viveva a lungo come oggi.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie