Eccezionale scoperta risalente alla Seconda Guerra Mondiale durante gli scavi

Francesca Argentati image
di Francesca Argentati

18 Ottobre 2023

Eccezionale scoperta risalente alla Seconda Guerra Mondiale durante gli scavi
Advertisement

L'archeologia continua a regalarci scoperte incredibili in ogni parte del mondo, ma in questo caso parliamo di un ritrovamento avvenuto in Inghilterra. Si tratta di un reperto della Seconda Guerra Mondiale che ha lasciato gli scavatori a dir poco entusiasti. Scopriamo di più.

La scoperta risalente alla Seconda Guerra Mondiale è avvenuta in Inghilterra

Archaeologists in England have excavated an experimental catapult designed to launch World War II bomber planes into the air..

Pubblicato da Love LasVegas su Venerdì 13 ottobre 2023

L'archeologia è un settore estremamente affascinante, che ci regala la possibilità di riportare alla luce reperti anche antichissimi grazie al lavoro degli esperti. Ogni ritrovamento ha un'immenso valore storico, ci insegna qualcosa di più sul nostro passato e sulle civiltà a cui sono appartenuti, sulle loro abitudini, usanze e modi di vivere. La loro destinazione è spesso all'interno di un museo, dove vengono esposti e ammirati dai visitatori entusiasti.

Alle nostre spalle abbiamo milioni di anni, ma ancora oggi sono tantissime le "sorprese" nascoste e inesplorate. Gli strumenti sempre più all'avanguardia consentono agli archeologi di arrivare laddove, fino a ieri, non sarebbe stato possibile, come grazie ai droni e all'intelligenza artificiale. Tuttavia, in questo articolo parleremo di una scoperta eccezionale avvenuta durante uno scavo in Inghilterra: si tratta di qualcosa che non è mai stato utilizzato e le cui origini risalgono all Seconda Guerra Mondiale. Nulla di troppo antico, di certo, ma dalla preziosissima rilevanza storica.

Advertisement

Eccezionale scoperta: si tratta di una catapulta risalente alla Seconda Guerra Mondiale

Eccezionale scoperta: si tratta di una catapulta risalente alla Seconda Guerra Mondiale

Guillaume Rueda/Wikimedia commons

Si tratta nientemeno che di una catapulta sperimentale, realizzata allo scopo di schierare aerei bombardieri. È un progetto di costruzione rinvenuto di un sito del del Royal Aircraft Stabiliment britannico, costruito tra il 1938 e il 1940. Il suo nome è catapulta RAE Mark III e la sua funzione avrebbe dovuto essere proprio quella di lanciare bombardieri carichi da una delle due piste di atterraggio, lunghe circa 82 metri. Tuttavia, il progetto non andò in porto, fin quando il sito non venne pavimentato costruendo una pista tradizionale, lunga quasi duemila metri. L'oggetto è stato rinvenuto durante gli scavi effettuati prima dell'inizio dei lavori di costruzioni all'Harwell Science and Innovation Campus, una struttura che comprende oltre 240 organizzazioni che lavorano in campo scientifico e tecnologico nell'Oxfordshire, in Inghilterra.

Il ritrovamento ha mostrato il funzionamento interno della catapulta, che presenta una fossa circolare di 30 metri e una piattaforma girevole. Possiede inoltre un gancio da traino, che avrebbe dovuto essere collegato agli aerei da guerra pronti al lancio, tramite un pneumatico sotterraneo, azionato da dodici motori aeronautici Rolls-Royce Kestrel tramite la compressione dell'aria. In ogni caso, il prototipo ritrovato durante gli scavi non riuscì mai a funzionare, poiché non era in grado di adattarsi agli aerei bombardieri a cui era destinato in fase di progettazione. Inoltre, alla fine della guerra, la catapulta venne abbandonata e il pozzo fu poi utilizzato come deposito per scorie radioattive. Una volta rimossi questi rifiuti, restò comunque sepolta fino agli scavi che l'hanno riportata alla luce, scoprendo anche che nelle aree adiacenti si trova una pista dotata di una postazione di armi.

Catapulta Mark III: il parere del Museum of London Archaeology

Catapulta Mark III: il parere del Museum of London Archaeology

MOLA

Secondo il MOLA, Museum of London Archaeology, la catapulta Mark III della Seconda Guerra Mondiale venne progettata allo scopo di risparmiare carburante sugli aerei da guerra e costruire piste più corte rispetto a quelle degli classici aeroporti. Sulla pagina social del Museo si legge:
"Questa struttura è stata progettata per catapultare letteralmente grandi bombardieri WW2 nel cielo! Abbiamo recentemente scavato questa catapulta RAE Mark III ad Harwell, ma perché è stata costruita? Come funzionava e cosa abbiamo scoperto? La catapulta avrebbe dovuto funzionare portando rapidamente gli aerei alla velocità di decollo utilizzando un braccio pneumatico attaccato al velivolo da un gancio traino. Doveva permettere agli aerei di essere caricati con più carburante, in modo da poter viaggiare più lontano. Tuttavia, questa idea che non decollò mai e il progetto fu abbandonato. Mentre l'esistenza della catapulta era già nota, abbiamo trovato nelle vicinanze anche una postazione di armi costruita per una pista successiva."

Nonostante il prototipo non fu mai utilizzato, la sua struttura fu la base di partenza per lo sviluppo di altri sistemi, tra cui la nave mercantile catapulta costruita nel 1941, capace di lanciare aerei sulle navi. Susan Porter del MOLA, responsabile del progetto, afferma che questa scoperta ci aiuta a comprendere la sperimentazione che si è svolta durante le due guerre. "Questa affascinante struttura ci ricorda la rapida sperimentazione e innovazione degli anni tra le due guerre e della Seconda Guerra Mondiale. Fondamentalmente, registrare la posizione e l’aspetto di ogni centimetro significa che la catapulta viene preservata per le generazioni future” ha dichiarato la Porter.

I resti, che verranno smantellati ma conservati, sono stati anche riprodotti in forma digitale e 3D per osservarne la struttura. Che ne pensi di questa insolita scoperta?

Advertisement