Stampa una multa falsa per poter parcheggiare ovunque, ma la polizia lo scopre e lo sanziona

Matteo Cicarelli

08 Ottobre 2022

Stampa una multa falsa per poter parcheggiare ovunque, ma la polizia lo scopre e lo sanziona
Advertisement

Quando si guida si deve porre sempre molta attenzione a tutto ciò che ci circonda. Molto spesso, però, i guidatori si concentrano principalmente sul non prendere multe. Per questo motivo, si cerca sempre di non superare il limite di velocità, di evitare gli autovelox, di non attraversare zone a traffico limitato, di essere in regola con tutta la documentazione, ma soprattutto di parcheggiare  con estrema diligenza , controllando che tutte le ruote siano all'interno delle strisce e, infine, premurarsi di pagare la sosta

Quest'uomo, però, ha trovato un modo "geniale" per evitare alcuni tipi di multe, ovvero quelle per non aver pagato il parcheggio. Scopriamo quale è stato il suo espediente.

via Corriere di Bologna

Advertisement

Maurizio Lambri/Flickr - Not the actual photo

Il protagonista della vicenda ha inventato un escamotage per parcheggiare ovunque, senza rischiare di essere sanzionato. Infatti, ha realizzato una multa finta, molto simile a quelle reali, che avrebbe ingannato chiunque, a meno che non si ponesse attenzione a determinati dettagli. La sua idea era quella di tenere la contravvenzione sul parabrezza, in modo tale che le forze dell'ordine vedendola non gliene facessero un'altra.

Tutto sembrava funzionare fino a quando dei vigili si sono insospettiti e hanno deciso di approfondire la vicenda. Un giorno, degli agenti si sono recati sul luogo per compiere un controllo. Si sono avvicinati al veicolo, parcheggiato in divieto di sosta, e hanno notato che su di esso era già presente una multa, incuriositi l'hanno presa e si sono accorti di un elemento che li ha colpiti particolarmente.

Raúl Hernández González/Wikimedia Commons - Not the actual photo

La sanzione era scritta a matita. Tutto ciò li ha resi sospettosi e li ha spinti ad indagare sull'avvenimento. La multa riportava la data di quello stesso giorno, allora hanno deciso di chiamare  l'ufficio contravvenzioni. Dopo qualche minuto, per compiere le verifiche del caso, è emerso che quel documento era un falso, o meglio il facsimile di una multa redatta precedentemente, che il proprietario dell'auto non ha fatto altro che recuperare e poi compilare a proprio piacimento.

Gli agenti, in questo caso,hanno subito attuato la rimozione del veicolo. Forse, la prossima volta quest'uomo ci penserà prima di inventare un escamotage per aggirare le norme.

Tu cosa ne pensi ?

Advertisement