Gli scimpanzé hanno un linguaggio più complesso e strutturato di quanto pensassimo: lo dice uno studio

Francesca Argentati image
di Francesca Argentati

06 Giugno 2022

Gli scimpanzé hanno un linguaggio più complesso e strutturato di quanto pensassimo: lo dice uno studio
Advertisement

L’animale più simile a noi e dal quale proveniamo, si sa, è la scimmia. Anche se noi umani abbiamo un linguaggio più complesso ed elaborato, non siamo gli unici ad avere un sistema di comunicazione verbale che ci permette di interagire gli uni con gli altri, di emettere un messaggio e farci comprendere dal prossimo. Anche le varie specie animali hanno un loro linguaggio, ma sembra che gli scimpanzé, nello specifico, siano in grado di produrre delle vere e proprie sequenze vocali

Un team di ricerca ha analizzato numerose registrazioni contenenti i richiami tra scimpanzé adulti, scoprendo che il loro linguaggio è più articolato di quanto potessimo pensare. 

via Nature

Pixabay-Not the actual photo

Pixabay-Not the actual photo

Lo studio ha coinvolto l’analisi di circa 5.000 registrazioni relative alle comunicazioni tra scimpanzé selvatici che vivono nel Parco Nazionale di Taï, nella Costa D’Avorio. 

Durante l’ascolto, gli scienziati hanno individuato, con grande sorpresa, ben 390 sequenze vocali, ossia delle frasi diverse composte da vari tipi di richiami. 

Non sono certo paragonabili alle infinite possibilità di combinazione della lingua umana, ma nessuno prima aveva analizzato così scrupolosamente le capacità comunicative degli scimpanzé, rimaste quindi ignote. 

Tatiana Bortolato dell'Istituto Max Planck per l'Antropologia Evolutiva ha affermato: "I nostri risultati evidenziano un sistema di comunicazione vocale negli scimpanzé che è molto più complesso e strutturato di quanto si pensasse in precedenza.”  

Advertisement
Pixabay-Not the actual photo

Pixabay-Not the actual photo

Lo studio si è svolto su 900 ore di registrazioni vocali appartenenti a 46 scimpanzé Pan troglodytes verus di tre diversi gruppi del Parco. Il team ha analizzato come le sequenze vocali vengano pronunciate singolarmente, combinate in sequenze di due o tre unità.

Nel complesso sono stati individuati 12 diversi tipi di richiami con significati differenti a seconda del contesto e di come vengono utilizzati. 

"I grugniti singoli, ad esempio, sono riferiti prevalentemente al cibo, mentre i grugniti ansimanti sono emessi per lo più come saluto sottomesso" riportano i ricercatori all’interno dello studio, guidato da Cédric Girard-Buttoz ed Emiliano Zaccarella. 

"I singoli hoo vengono emessi per minacciare, mentre gli hoo ansimanti sono utilizzati nella comunicazione tra i gruppi. Il sistema vocale dello scimpanzé offre il potenziale per codificare centinaia di significati diversi.” 

Pixabay-Not the actual photo

Pixabay-Not the actual photo

Questi dati indicano che la comunicazione fra scimpanzé è di gran lunga più complessa di quanto si potesse immaginare. Il prossimo step, affermano gli scienziati, sarà quello di analizzare in che modo la differenza e l’ordine delle sequenze generano i significati

"Questo è il primo studio di un progetto più ampio. Studiando la ricca complessità delle sequenze vocali degli scimpanzé selvatici, una specie socialmente complessa come gli umani, ci aspettiamo di portare nuove informazioni per comprendere da dove veniamo e come si è evoluto il nostro linguaggio unico" ha concluso Catherine Crockford, direttrice della ricerca presso l'Istituto di scienze cognitive del CNRS, in Francia. 

Advertisement