x
Trovata un'erba che brilla al buio e…
Licenzia 900 dipendenti con una chiamata su Zoom: si scatenano le polemiche (+VIDEO)

Trovata un'erba che brilla al buio e ha il sapore di sale e aceto: la curiosa scoperta

07 Dicembre 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
2.498
Advertisement

Sebbene oggi la scienza abbia fatto passi da gigante nell'individuazione e nella catalogazione degli elementi che compongono il nostro Pianeta, la natura è sempre in grado di riservarci sorprese curiose e singolari come quella di cui stiamo per parlarvi.

Non potremmo che riassumere così la scoperta fatta da un gruppo di scienziati che, durante una serie di esperimenti notturni eseguiti manipolando varie tipologie di erba perenne, si è accorto della presenza di un'erba davvero particolare. Non solo per il suo aspetto, ma anche... per il suo sapore!

via: ABC

Certe volte, per essere certi di aver fatto una scoperta nuova e importante, occorre assaggiarla. Proprio così: gli scienziati della University of Western Australia, al lavoro nell'arido ambiente dell'Outback, si sono resi conto di trovarsi davanti a qualcosa di inconsueto proprio dopo aver assaggiato quella curiosa erba. Del resto, dove poteva trovarsi un elemento naturale così fuori dal comune se non in Australia?

Gli elementi che popolano il meraviglioso continente insulare sembrano non voler mai smettere di stupirci. E così è stato anche stavolta. All'imbrunire, il gruppo di esperti botanici, non ha potuto fare a meno di notare uno scintillio proveniente proprio da alcune piante che altro non sembravano che erbacce del posto. Non avrebbero certo mai immaginato che, dietro a quell'aspetto, si nascondesse anche un altro elemento a dir poco curioso.

Se, di per sé, un'erba che brilla al buio è qualcosa di particolare, immaginatevi se questa pianta ha anche un sapore di sale e aceto. "Qualcuno si è leccato la mano a un certo punto - ha dichiarato il ricercatore Matthew Barrett - e ha sentito quel sapore, sembra proprio sale e aceto".

Stando ai successivi approfondimenti effettuati dai ricercatori, le particolari erbe scoperte praticamente per caso apparterrebbero a due specie di graminacee chiamate Triodia scintillans e Triodia vanleeuwenii, che fanno parte di un gruppo di oltre 60 specie simili conosciute in Australia. La caratteristica che le farebbe brillare al buio sarebbe la presenza di moltissime goccioline di acqua o resina sulle foglie, concentrate in quantità così elevate da renderle appunto "scintillanti". È anche grazie ad esse che riuscirebbero a sopravvivere al torrido ambiente dell'Outback.

E, se non bastasse, queste erbe perenni sembrano anche essere state "condite" alla perfezione da Madre Natura! Una scoperta davvero curiosa, non trovate?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie