6 oggetti che non dovremmo mai prestare a nessuno per proteggere noi e gli altri - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
6 oggetti che non dovremmo mai prestare…
Questa donna si lasciò morire sul Titanic pur di non abbandonare il proprio cane Questo

6 oggetti che non dovremmo mai prestare a nessuno per proteggere noi e gli altri

23 Ottobre 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.699
Advertisement

Ogni giorno, magari senza pensarci troppo, facciamo dei gesti o utilizziamo oggetti che ci sembrano del tutto normali, un po' per abitudine e un po' perché non vediamo in essi nessun potenziale problema. Eppure, molte consuetudini apparentemente "innocue" possono portare a conseguenze sgradite e addirittura dannose per la nostra salute e quella di chi ci circonda. Condividere e prestare alcuni nostri articoli strettamente personali, fra tutte, è una pratica per cui occorre fare attenzione.

Non si tratta di facili allarmismi, ma di rischi potenziali e reali che andrebbero sempre considerati. Scopriamo allora cosa non bisognerebbe mai prestare ad amici o familiari e tenere sempre per un uso individuale.

1. Le cuffie auricolari

Sono accessori di cui tutti, molto spesso, facciamo uso, ed è proprio il loro impiego prolungato - senza un occhio di riguardo all'igiene - che può portare a una spiacevole proliferazione batterica nelle orecchie di chi le indossa. Uno studio in proposito ha dimostrato che le cuffiette possono essere un facile veicolo di microrganismi patogeni, che a loro volta potrebbero favorire la comparsa di patologie auricolari. Se questo è valido quando li usiamo da soli, va da sé che condividere gli auricolari con altre persone possa aumentare il rischio di contrarre infezioni proprio per la scarsa igiene.

2. Il taglia unghie

immagine: Needpix

Le unghie sono una zona del nostro corpo dove può annidarsi un'enorme quantità di batteri e funghi, tutti elementi che di certo non vorremmo mai "ereditare" da qualcun altro quando prestiamo o ci facciamo prestare il suo taglia unghie. Anche questo oggetto, infatti, può essere un comodo vettore per tanti microrganismi: meglio tenerlo per sé e curarne l'igiene il più possibile!

Advertisement

3. La spazzola per capelli

immagine: Pxfuel

Un altro oggetto personale che può sembrare del tutto "innocuo" da condividere e prestare è la spazzola per capelli. Pensateci bene: passano nei capelli, a contatto col cuoio capelluto e con tutto ciò che può albergare lì in mezzo, contaminanti, parassiti e microbi compresi. Anche per l'uso personale, dunque, è sempre bene igienizzare la spazzola a dovere dopo averla passata tra i capelli.

4. Il burrocacao

immagine: Pikist

Prestare il burrocacao ad altre persone, anche se conosciute e "fidate", non è proprio una buona idea. Questi stick, infatti, vengono a stretto contatto con tutto ciò che "alloggia" sulla superficie delle nostre labbra. Primo fra tutti, il virus dell'herpes simplex, che può essere facilmente condiviso anche con una semplice passata di questo prodotto.

5. Il deodorante roll-on

immagine: Joho345/Wikimedia

È assolutamente consigliabile tenere per sé anche questo articolo per l'igiene personale. Non c'è quasi bisogno di spiegare che i punti del corpo dove lo applichiamo sono tutte zone particolarmente a rischio batteri e funghi. Se non vogliamo trasmetterli o riceverli, dunque, ricordiamoci di non condividere il deodorante roll-on e, se proprio è necessario, avere la precauzione di cospargerlo di alcol prima di usarlo o prestarlo.

Advertisement

6. Gli asciugamani

immagine: Pikrepo

Anche questi semplici e apparentemente innocui oggetti da bagno possono essere un facile luogo dove proliferano batteri, funghi e altri microrganismi, specie se non si sono asciugati a dovere tra un utilizzo e l'altro. Se li prestiamo o usiamo quelli di altre persone senza troppe attenzioni, dunque, potremmo rischiare di sviluppare infezioni o fastidiosi problemi dermatologici. Meglio tenerli per sé, dunque, se vogliamo azzerare qualunque rischio potenziale!

Tags: UtiliSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie