Una barca costruita con materiali di scarto naviga lungo la costa del Kenya per ripulirla dalla plastica

Marta Mastrogiovanni

14 Settembre 2020

Una barca costruita con materiali di scarto naviga lungo la costa del Kenya per ripulirla dalla plastica
Advertisement

L'inquinamento ambientale è un problema diffuso e sentito in tutto il mondo ed è chiaramente una questione che ricade sulle spalle di tutti, in quanto è proporzionale alla densità di popolazione. Sono tanti i progetti nati per contrastare questo triste fenomeno e sono soprattutto volti al riciclo e all'ottimizzazione delle risorse. Tra questi merita una segnalazione il progetto FlipFlopi, nato grazie a un team di volontari ambientalisti kenioti che, per 3 anni, hanno raccolto per le strade di Nairobi, Mombasa e Malindi, residui di bottiglie di plastica e ciabattine infradito. Con la montagna di rifiuti plastici raccolta, sono state prodotte delle tavole colorate, utilizzate poi per costruire una tradizionale barca a vela, tipica dell'Africa orientale, chiamata dhow.

via The FlipFlopi

Advertisement

GoFund Me

È in questo modo che anche il Kenya ha iniziato a dichiarare guerra alla plastica. La prima imbarcazione è stata costruita utilizzando le 10 tonnellate di rifiuti raccolti nel corso di 3 lunghi anni da parte dei volontari partecipanti al progetto. Si tratta del primo dhow al mondo interamente costruito con plastica riciclata.

L'imbarcazione è facilmente riconoscibile in quanto è il suo aspetto si rifà totalmente ai colori dell'arcobaleno. Oltre ad essere appariscente, il dhow è anche funzionale: durante la sua prima spedizione, di oltre 500 km dal Kenya a Zanzibar, ha raccolto ulteriore plastica e si è fermata in diverse città. Qui i volontari hanno continuato a sensibilizzare la popolazione sul problema dell'utilizzo della plastica monouso, anche insegnando loro come riciclarla.

Advertisement

Twitter / World Economic Forum

Di sicuro una o due imbarcazione di questo tipo non salveranno il mondo dall'inquinamento, ma sicuramente si tratta di un importante passo in avanti per il Kenya.

Advertisement