L'acquario chiude a causa del Covid-19: di notte i pinguini vengono lasciati liberi di girovagare nella struttura

Simone Fabriziani

18 Marzo 2020

L'acquario chiude a causa del Covid-19: di notte i pinguini vengono lasciati liberi di girovagare nella struttura
Advertisement

I governi di tutto il mondo stanno chiudendo ristoranti, bar e persino acquari per proteggere il pubblico, esortando le persone a rimanere a casa mentre la pandemia di coronavirus continua a crescere. Queste misure rigorose, sebbene del tutto necessarie, sono state senza dubbio motivo di preoccupazione per molti mentre tentano di vivere in questi tempi incerti. Questo è il motivo per cui un acquario ha preso in mano la situazione e ha deciso di filmare i suoi pinguini che vagano e visitano gli altri animali dopo che è stato chiuso temporaneamente al pubblico.

via CNN

Advertisement

Shedd Aquarium/Twitter

I pinguini, che vivono allo Shedd Aquarium di Chicago, hanno avuto la libertà di girovagare per l'acquario e ammirare alcuni luoghi che altrimenti non avrebbero avuto la possibilità di vedere. Lo Shedd Aquarium è chiuso per due settimane fino al 29 marzo nell'ambito delle misure preventive messe in atto per limitare la diffusione di COVID-19, "nel migliore interesse del benessere generale per la nostra comunità e per l'altro".

Shedd Aquarium/Twitter

Ma se l'acquario di Chicago chiude i battenti per gli esseri umani, questo non significa che valga la stessa cosa per gli animali che vivono all'interno di esso; tra gli animali che sono stati lasciati a piede libero di notte, accuratamente filmato dalla videocamera interna, ci sono gruppi di pinguini, che in questa situazione temporanea di emergenza , hanno piede libero alle varie aree dell'acquario, e che così possono muoversi in piena libertà e andare a "visitare" gli altri animali della struttura...

Advertisement

Shedd Aquarium/Twitter

Ovviamente, la scelta di lasciare a piede libero i pinguini all'interno dell'acquario, anche se costantemente monitorati, non è del tutto casuale: i caregiver della struttura faunistica vogliono " fornire in questo modo e costantemente nuove esperienze affinché gli animali possano esplorare ed esprimere i loro comportamenti naturali."

Insomma, quando gli esseri umani non ci sono...i pinguini ballano!

Advertisement