In questa città finlandese gli studenti vanno a scuola in bici anche con -17 °C di temperatura - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
In questa città finlandese gli studenti…
Piccola ma non troppo: questa casetta trasportabile è perfetta per chi vuole mettere su famiglia 30 foto di lavori domestici così disastrosi che farebbero inorridire ogni professionista

In questa città finlandese gli studenti vanno a scuola in bici anche con -17 °C di temperatura

23 Novembre 2019 • di Lorenzo Mattia Nespoli
27.558
Advertisement

Chi ha visitato un Paese del Nord-Europa sa bene quanto, in quei luoghi, siano sviluppati modelli di mobilità sostenibile, messi in pratica attraverso un ripensamento in chiave ecologica di tutti gli spostamenti che quotidianamente si compiono.

La bicicletta, in quest'ottica, è un mezzo davvero diffuso, con il quale moltissime persone si spostano in maniera del tutto green, forti anche di infrastrutture che lo permettono. La città finlandese di cui stiamo per parlarvi ne è un esempio importante: qui la bici è una vera e propria costante, tanto da essere utilizzata sempre, anche quando il tempo, in teoria, non lo permetterebbe. Scopriamola.

immagine: goodfreephotos

Prendereste mai la vostra bicicletta per uscire in pieno inverno, con la neve, a una temperatura di meno 20 gradi centigradi? Un cittadino di Oulu, città nel nord della Finlandia a circa 600 km dalla capitale Helsinki, risponderebbe sicuramente di sì. E non si tratta di follia o incoscienza: qui, in parole semplici, quasi tutti hanno una bici. E quasi tutti la usano sempre.

Tanto è vero che la città è diventata famosa per essere uno dei centri abitati al mondo dove risiede la più alta percentuale di persone che si spostano pedalando. Neve e temperature polari, infatti, non fermano i cittadini di Oulu, i quali godono di incentivi concreti messi in atto dalle istituzioni per facilitare i tragitti con questi mezzi

Le biciclette, infatti, vengono attrezzate per poter camminare senza troppi problemi sulla neve e le piste ciclabili, che si estendono per chilometri e chilometri, sono sempre mantenute perfettamente agibili. Così, studenti e pendolari scelgono la mobilità a zero emissioni, cogliendo l'occasione per risparmiare, fare movimento e non inquinare l'ambiente.

La foto diffusa sull'account Twitter dell'ingegnere urbano Pekka Tahkola è, a questo proposito, esemplare. Nell'immagine si vede chiaramente un'enorme distesa di biciclette parcheggiate davanti all'istituto Metsokangas Comprehensive School, in un giorno in cui la temperatura aveva raggiunto meno 17 gradi centigradi.

Per la precisione, secondo il funzionario, ben "1000 studenti su 1200" arrivano all'istituto pedalando. Una percentuale altissima, se consideriamo che si tratta soltanto di una scuola, alla quale poi vanno aggiunte tutte le altre strutture e le altre persone che si spostano in bicicletta. 

Di certo, per mettersi in sella e muoversi in bici con quelle condizioni meteorologiche ci vuole una buona dose di forza di volontà, anche se, come assicurano i diretti interessati, è solo questione di abitudine e di accortezza nel mettere in pratica qualche precauzione aggiuntiva per l'inverno.

Advertisement
immagine: Pixabay

Vi sembra assurdo? Aspettate a dirlo, perché questo posto è davvero un esempio di sostenibilità messa in pratica. Sicuramente si tratta di un luogo "estremo", dal punto di vista climatico, dove andare in bici, ma la quotidianità delle persone che ci vivono e i loro spostamenti dimostrano che è possibile attuare modelli alternativi a quelli che siamo abituati a conoscere.

Con un po' di impegno, la lezione che Oulu dà a tutto il mondo, anche e soprattutto in città più calde e dove non nevica molto, potrebbe - e dovrebbe - diventare una concreta realtà.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie