Questa donna ha costruito una replica del Partenone con 100mila libri censurati dalle dittature - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Questa donna ha costruito una replica…
Le foto finaliste di questo contest mostrano il lato più comico del regno animale La lucertola armadillo: un affascinante rettile a rischio di estinzione

Questa donna ha costruito una replica del Partenone con 100mila libri censurati dalle dittature

15 Settembre 2019 • di Lorenzo Mattia Nespoli
2.940
Advertisement

È un'opera che dà un segnale forte e chiaro contro qualsiasi censura e discriminazione, quella che Marta Minujin ha terminato e presentato in Germania, in occasione del festival d'arte Documenta

La rassegna, che si svolge sia nella città di Kassel, in Germania centrale, che ad Atene, ha avuto un protagonista del tutto particolare, che ha spiccato su tutte le altre iniziative artistiche. Stiamo parlando della gigantesca replica del Partenone realizzata dall'artista argentina con dei componenti davvero unici. Vediamo di cosa si tratta.

The Parthenon of Books 2017 - Marta Minujín

Pubblicato da Priscila Miraz su Mercoledì 24 gennaio 2018

Questo singolare tempio, replica di uno dei più celebri simboli della civiltà greca antica, non è fatto di mattoni o di altri materiali, ma è stato costruito con... dei libri. Proprio così: per la precisione, si tratta di ben 100.000 libri disposti su apposite impalcature e protetti dalle intemperie grazie a uno speciale involucro trasparente.

米努金,The Parthenon of Books,2017。

Pubblicato da Bar台-跟藝術喝一杯 su Lunedì 7 agosto 2017

E i testi del Partenone di Marta Minujin non sono stati scelti a caso, così come non è stata casuale la scelta della sua location. Per quanto riguarda i libri, l'artista ha raccolto titoli vietati dalla censura in ogni parte del mondo, dando vita così a un'opera dal messaggio davvero importante.

Advertisement

“The Parthenon of Books” é a atração principal de um evento de arte contemporânea chamado documenta 14, que ocorre a...

Pubblicato da Editora PUC-Rio su Lunedì 26 giugno 2017

Dopo aver effettuato uno studio con i suoi studenti dell'Università di Kassel, la Minujin ha identificato centinaia di testi che hanno subito divieti e limitazioni all'epoca in cui sono stati scritti. Le censure potevano essere valide in determinati luoghi, ma assenti in altre. Così, Marta ha chiesto al suo pubblico di raccogliere il più possibile questi libri, con l'intento di costruire il suo personale tempio dedicato al pluralismo e alla cultura.

Pubblicato da CGTN su Venerdì 21 aprile 2017

La piazza dove è sorto il Partenone dell'artista argentina, poi, è proprio il luogo in cui in nazisti bruciarono ben 2000 libri ritenuti contrari alle loro ottuse visioni dittatoriali. La costruzione artistica fatta di libri, così, parla al presente senza dimenticare il passato. Anzi, vuole rappresentare proprio un monito affinché censure e privazioni ai danni di libertà e cultura non si ripetano più.

Documenta 14 and the “Parthenon of Books” Constructed from 100,000 Formerly Banned Books The Argentine artist, Marta...

Pubblicato da German Embassy Australia su Domenica 30 luglio 2017

Il fatto che ognuno abbia potuto partecipare portando con sé i libri che hanno composto lo speciale Partenone è infine un ulteriore, utilissimo modo per coinvolgere e sensibilizzare il più possibile. Temi ed eventi storici del genere, infatti, non andrebbero mai e poi mai dimenticati.

Advertisement
immagine: Facebook
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie