Tesla sta lavorando ad un'automobile elettrica e sottomarina. Ecco le foto

Lorenzo Mattia Nespoli

14 Giugno 2019

Tesla sta lavorando ad un'automobile elettrica e sottomarina. Ecco le foto
Advertisement

Quando si pensa all'agente segreto James Bond, vengono subito alla mente anche le scene dei rocamboleschi inseguimenti in auto in cui, nei vari film, è stato protagonista. 

Auto speciali, dotate dei marchingegni più incredibili e ingegnosi, grazie ai quali l'agente 007 riesce praticamente sempre a farla franca contro i cattivi di turno. 

Una di queste macchine, in particolare, è passata alla storia. Non stiamo parlando della sua mitica Aston Martin argentata, ma della Lotus Esprit anfibia con la quale, nel film "La spia che mi amava", Roger Moore si getta letteralmente sott'acqua, cominciando a guidarla come un sommergibile. Proprio una vettura del genere, ora, potrebbe diventare realtà.

via Express UK

Advertisement

Eon Productions

La notizia, che ha fatto in poco tempo il giro del mondo, è stata annunciata da Elon Musk, Amministratore delegato e fondatore di Tesla. Il colosso americano delle auto elettriche, secondo le previsioni dell'Ad, non esclude per il futuro la produzione di un veicolo anfibio - sottomarino.

E non si tratta di una semplice previsione o di un'idea: secondo Musk, il progetto per costruire un'auto del genere esiste già, e si ispirerebbe proprio alla particolarissima e futuristica Lotus del film di spionaggio. 

Maurizio Pesce/Flickr

Una pellicola amata a tal punto dall'imprenditore statunitense, da spingerlo, nel 2013, ad acquistare all'asta l'auto di scena per quasi un milione di dollari. Non contento, Musk ha deciso di lanciarsi nella possibile produzione di una Tesla anfibia. Sottomarina e ovviamente elettrica, neanche a dirlo.

Per ora, il progetto di Musk, come lui stesso ha ammesso, consiste nel provare a riadattare un motore elettrico Tesla per l'uso subacqueo.

Per un veicolo in grado di trasformarsi radicalmente come quello fantasioso del film bisognerà quindi aspettare ancora, anche se magari una futura (e costosa!) Tesla anfibia potrebbe già far sentire qualcuno un po' Bond...

Advertisement

Eon Productions

Source:

Advertisement