"Baffi d'argento": arriva la prima casa di riposo per cani meno fortunati, alle porte di Roma - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
"Baffi d'argento": arriva la prima casa…
Il ruolo fondamentale del contatto con la terra, secondo Maria Montessori I vandali assaltano senza motivo decine di alveari: perdute per sempre più di 500.000 api

"Baffi d'argento": arriva la prima casa di riposo per cani meno fortunati, alle porte di Roma

1.458
Advertisement

Sapevate che esiste la prima casa di riposo per animali domestici in difficoltà? Questa nuova realtà è tutta italiana e si trova alle porte di Roma e corre in soccorso di tutti quei cani sfortunati che in precedenza vivevano in canili, versano in condizioni di salute serie oppure che hanno perso in passato il loro padrone. Ma la regola d'ora per i piccoli ospiti di questa vera e propria casa di riposo è una soltanto: devono essere socievoli con i propri compagni!

via: Ansa

Nonno Willy 11/12 anni Labrador arrivato da noi dopo la morte della sua persona...bravo e buono adora mangiare e fare passeggiate in compagnia delle zie 💕 ADOTTABILE A DISTANZA

Pubblicato da Baffi d'argento Onlus su Domenica 16 settembre 2018

La casa di riposo "Baffi d'argento Onlus" si trova a Bracciano, a pochi chilometri a nord della capitale, è stata fondata grazie agli sforzi congiunti di Daniela Georgia Salvi e Clara Di Silvio per venire in aiuto di tutti quei cani bisognosi di un "riposo" ideale alla loro condizione poco fortunata. L'idea è arrivata a Daniele, etologa ed esperta in riabilitazione di cani ed animali problematici, dopo poche settimane aver assistito alla triste storia di un cane rimasto senza proprietario dopo che quest'ultimo era scomparso a seguito di un incidente stradale.

L'hospice per cani meno fortunati è stato aperto a Bracciano nel mese di settembre 2018 in un ampio terreno di proprietà di Daniela Salvi, coadiuvata dalle cure e dall'affetto della socia Clara Di Silvio; laureata in sociologia, anche lei si è specializzata in addestramento per cani e toelettatura; Clara pulisce, spazzola e accompagna i cani al mattino per una passeggiata prima degli impegni della giornata.

Ad Ansa Daniela ha affermato: "Attualmente accogliamo sette Baffi, ma la capienza massima dipende da quanto i cani sono socievoli fra loro. Al momento, ad esempio, abbiamo un surplus di maschi rispetto alle femmine e questo è un problema, perché è meno facile che si crei un buon rapporto. Purtroppo, però, per la natura stessa della nostra associazione, la Baffi d'Argento Onlus, avremo un ricambio frequente e perderemo tanti ospiti".

Lo scopo di Baffi d'argento infatti è quello di non abbandonare questi poveri cani al loro destino certo, ma di accompagnarli con affetto verso il loro stadio finale, grazie alle cure meticolose di cliniche specializzate e veterinari e sopratutto grazie ai trattamenti di medicina tradizionale ed omeopatica.

Advertisement

La casa in cui si "riposano" questi cani è priva di barriere architettoniche, possiede un ampio parco dove gli animali possono girovagare in serenità, un salotto open space con dei materassi memory per facilitare un sonno migliore e delle casette per i teneri ospiti. I costi per i clienti che, per un motivo o per l'altro, non possono tenere il loro animale domestico sono contenuti e abbordabili a tutti; sul sito ufficiale è possibile fare una donazione o un'adozione a distanza per sostenere le cure mediche degli ospiti a quattro zampe ma, sottolineano Daniela e Clara, chi non può permettersi economicamente il soggiorno per i propri amici a quattro zampe, non paga.

Una bellissima realtà di volontariato tutta italiana che non può che inorgoglirci per tutto quello che sta facendo in aiuto dei cani meno fortunati!

Source:

Tags: AnimaliCaniStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie