8 tribù dimenticate che la civiltà moderna non è riuscita a "conquistare" - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
8 tribù dimenticate che la civiltà…
In Norvegia è stato installato un In India hanno sviluppato il combustibile del futuro: luce e acqua sono gli ingredienti

8 tribù dimenticate che la civiltà moderna non è riuscita a "conquistare"

8.113
Advertisement

Il mondo è da sempre abitato da tribù di cui ignoravamo l'esistenza. Oggi, grazie a diversi avvistamenti, per lo più casuali o dovuti a spiacevoli fatti di cronaca, li conosciamo. La maggior parte di queste popolazioni vive senza avere alcun contatto con il mondo esterno, con cui a volte si mostrano ostili, sono più vulnerabili alle malattie e per questo rischiano di scomparire. Molti governi, per cercare di tutelare queste etnie, hanno istituito delle aree protette all'interno dei Parchi Nazionali, dove sono stanziate. Vi mostriamo alcune di queste tribù dimenticate.

1. I Kawahiva sono una tribù nomade di cacciatori e raccoglitori del Brasile. Non hanno molti contatti con l'esterno e per evitare di averne, si spostano continuamente da un posto all'altro.

2. I Taromenane sono una tribù indigena che vive nelle foreste pluviali del Parco Nazionale Yasuni, in Ecuador. Si stima che di questa popolazione siano rimati tra i 150 e i 300 sopravvissuti.

Advertisement

3. La tribù colombiana Passé è una popolazione che vive nelle foreste pluviale dell'Amazzonia, incontaminata dal resto del mondo. Attualmente, si trovano all'interno del Parco Nazionale Rio Puré, costantemente monitorati per proteggerli dai narcotrafficanti, dai coloni e dai taglialegna.

4. I Sentinelesi sono una tribù semi-nomade stanziata nelle isole Andamane dell'India. Sono una popolazione di cacciatori e raccoglitori, che vive senza avere contatti con l'esterno. Sono conosciuti, principalmente, per aver dimostrato una certa ostilità nei confronti degli stranieri, come nel caso del missionario ucciso dalle loro frecce a novembre del 2018.

immagine: Doc Facts/Youtube

Non avendo nessun contatto con l'esterno, i Sentinelesi sono vulnerabili alle malattie. Per questo, il governo indiano ha dichiarato illegale avvicinarsi a meno di cinque chilometri dall'isola.

immagine: Mr Minton/flickr
Advertisement

5. I Toromona sono una tribù di cacciatori e raccoglitori della Bolivia. I loro contatti con l'esterno sono praticamente inesistenti, tanto che molti credono si tratti di una popolazione mitica. Altri, i fortunati che dicono di averli visti, li descrivono come "abili come le scimmie"

6. Nel Parco Nazionale Rio Puré vivono anche i Carabayo, un'altra tribù colombiana. L'elemento che contraddistingue questa popolazione dalle altre è la struttura delle loro abitazioni, di forma allungata e note come "malokas". Recentemente, entrare in contatto è diventato pericoloso a causa degli attacchi che hanno subito dagli estrattori di gomme e dagli schiavisti.

Advertisement

7. I Mashco-Piro sono una tribù nomade della foresta amazzonica peruviana. Per molto tempo hanno preferito evitare contatti con i non nativi. Negli ultimi tre anni, invece, stanno cercando di comunicare. Talvolta, infatti, capita di vederli salutare gli stranieri che si avvicinano con le barche.

8. Nello stato di Roraima, in Brasile, vive la tribù dei Moxatetéu. Scoperta negli anni '90, si conosce ancora molto poco di questa popolazione indigena, attualmente in serio pericolo a causa dell'estrazione illegale di oro.

Tags: CuriosiNatura
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie