Ecco a voi la "Pioggia Solida" che può rivoluzionare l'agricoltura e combattere la siccità - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ecco a voi la "Pioggia Solida" che può…
18 oggetti di design così funzionali ed eleganti che meriterebbero un premio Questi disegni ci mostrano qual è la misura giusta per tutto ciò che abbiamo in casa

Ecco a voi la "Pioggia Solida" che può rivoluzionare l'agricoltura e combattere la siccità

50.598
Advertisement

La siccità e la necessità di irrigare sono il principale scoglio che bisogna superare quando si vuole avviare un'iniziativa agricola. Se non si vive in una zona umida non si può infatti contare su un apporto naturale di acqua, e in alternativa bisogna prepararsi ad affrontare enormi spese per l'irrigazione artificiale.

Dal Messico però arriva un'invenzione che si pone come la soluzione ottimale e al momento più efficace per questo problema. Viene chiamata 'pioggia solida' (Solid Rain), ed è stata messa a punto dal professor Sergio Jesus Rico in collaborazione con il Politecnico Nazionale del Messico.

L'invenzione consiste in un particolare polimero di acrilato che ha la capacità di assorbire e trattenere acqua. In commercio - si potrebbe obiettare - esistono già vari idrogel che hanno questa proprietà, ma è nelle quantità che Solid Rain esprime la sua unicità. Essa trattiene infatti fino a 200 volte il proprio peso: con 10 grammi di polvere si arriva ad immagazzinare 1 litro d'acqua.

Questo liquido viene poi rilasciato nell'arco di 6 settimane, oltre le quali il polimero torna al suo stato iniziale. Il procedimento può essere ripetuto senza sosta per circa 8-10 anni: successivamente il prodotto si biodegrada e non rappresenta un pericolo per piante o animali.

L'utilizzo della Pioggia Solida è abbastanza semplice: basta interrarla a contatto con le radici o mescolarla con la terra, e successivamente irrigare. Il resto del processo sarà automatico.

Advertisement

I benefici

Una volta innaffiata la pianta, quest'ultima non disporrà solo dell'acqua presente nel terreno (che evapora in un tempo relativamente breve), ma avrà a disposizione una riserva di liquidi per le settimane successive. Cosa significa questo? Innanzitutto un risparmio sulla manodopera: gli intervalli tra un'irrigazione e l'altra saranno molto più ampi.

Inoltre questa invenzione permette di massimizzare la resa delle precipitazioni naturali: un acquazzone non irrigherà solo la pianta nell'immediato, ma darà benefici anche nelle settimane successive, sollevandoci dall'impegno di una nuova irrigazione. Proprio quest'ultimo aspetto ha aperto molte prospettive per i paesi in via di sviluppo, che spesso non possono contare sull'irrigazione artificiale e devono affidarsi ai capricci della natura.

E non si pensi solo ad un utilizzo nell'agricoltura su larga scala: Solid Rain viene molto usata anche da chi possiede molte piante d'appartamento, poiché si riducono le innaffiature addirittura a un paio di volte l'anno.

Cosa ne pensi? Trovi che sia un'invenzione utile? Parlacene nei commenti!

NB: Curioctopus non ha alcun rapporto commerciale con l'azienda; pubblichiamo le scoperte e le invenzioni a puro scopo di intrattenimento e informazione.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie