Diabete: ecco il tatuaggio intelligente che cambia colore in base ai livelli di glucosio nel sangue - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Diabete: ecco il tatuaggio intelligente…
In 5 anni la Cina ha ricoperto di alberi un'area più grande dell'Italia Lo dice anche la scienza: l'alcol ci rende più creativi (ma attenzione a non esagerare)

Diabete: ecco il tatuaggio intelligente che cambia colore in base ai livelli di glucosio nel sangue

37.403
Advertisement

Oggi ci si tatua per i motivi più banali, ma che ne direste se esistessero dei tatuaggi in grado di svolgere una funzione utile a livello medico? Se foste persone alle prese con una forma di diabete, ad esempio, cosa ne pensereste di un tatuaggio che cambia colore in base ai livelli di glucosio nel sangue? Potreste visualizzare nell'immediato un parametro potenzialmente pericoloso per la vostra salute e agire di conseguenza! Un gruppo di ricercatori di Harvard e del MIT ha lavorato a uno speciale tipo di inchiostro bio-sensibile che rende possibile proprio questo.

Si chiama DermalAbyss e anche se è ancora in fase di sperimentazione, questo speciale inchiostro bio-percettivo è in grado di rilevare i livelli di pH del sangue, così come quelli di sodio e glucosio. Ad ogni variazione di questi parametri, il tatuaggio assume un determinato colore, per ora visibile solo sotto la luce ultravioletta.

"L'inchiostro DermalAbyss ci permette di pensare al corpo umano come a un possibile display interattivo in grado di fornirci utili informazioni sullo stato della nostra circolazione sanguigna", spiegano gli autori della ricerca.

Saranno necessari ulteriori test prima di appurare se si tratta di un'applicazione davvero possibile per l'essere umano, ma i risultati ottenuti finora fanno ben sperare, inoltre: "Il tatuaggio, naturalmente, potrà avere una qualsiasi forma quindi le persone saranno libere di scegliere quale dare al loro". Vi piace questa idea?

Source:

https://www.media.mit.edu/projects/d-Abyss/overview/

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie