Le api sono state dichiarate le creature più importanti del pianeta, ma il loro numero continua diminuire - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Le api sono state dichiarate le creature…
Stare seduti troppo a lungo può danneggiare il cervello: ecco tutti i dettagli della ricerca Ritrovate nel Monastero di S. Caterina pergamene cancellate e riscritte di cui non si conosce la lingua

Le api sono state dichiarate le creature più importanti del pianeta, ma il loro numero continua diminuire

8.080
Advertisement

Pare che esistano alcune piante ed animali senza i quali l'uomo non potrebbe sopravvivere; sembra strano, ma non dimentichiamoci che l'uomo fa parte di un ecosistema in cui esistono delle relazioni tra tutti i componenti che ne fanno parte: Così, ci sono alcune piante che si sono evolute per milioni di anni finendo per affidare alle api stesse la loro riproduzione (con l'impollinazione) e c'è l'uomo che, proprio come queste piante, non potrebbe vivere senza api. Eppure, nonostante siano state riconosciute tra gli animali più importanti, le api continuano a diminuire in numero. 

Il compito più importante che le api svolgono non è la produzione del miele, ma la riproduzione delle piante, alcune delle quali possono riprodursi solo grazie all'impollinazione delle api.

Le colture come mandorle, pesche, avocado e albicocche dipendono totalmente dall'impollinazione delle api. Hanno impiegato milioni di anni per sviluppare questo meccanismo di riproduzione, affidato completamente all'impollinazione. Se le api scomparissero, tutto il mercato che ruota attorno questi alberi da frutto (e non solo questi) finirebbe. Non si sa perché siano state le api ad essere 'elette' a svolgere una così importante funzione, ma sappiamo che la loro decrescita incessante è preoccupante.

 

Perché le api stanno scomparendo?

Sono molte le motivazioni, ma quelle a che fare con l'inquinamento ambientale non sono le uniche: ci sono diversi tipi di inquinamento che, per la maggior parte, vanno a coinvolgere la salute di queste ed altre creature.

L'inquinamento dei segnali emessi e ricevuti dai telefoni cellulari, ad esempio, sembra essere uno dei fattori che contribuisce alla moria delle api: l'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia ha osservato che i segnali wireless di cui siamo circondati disorientano le api portandole alla morte.

Il fattore più incisivo nella moria delle api rimane comunque l'inquinamento ambientale: l'utilizzo di alcun pesticidi agricoli, in particolare, sono risultati essere nocivi per le api. Poche api contaminate possono portare all'estinzione l'intero alveare. 

Advertisement

L'uso dei cellulare, così come quello dei pesticidi, sembra essere inevitabile: ma allora, cosa si può fare per salvare le api?

A tal proposito è la Greenpeace che ha individuato alcuni punti su cui è possibile intervenire per salvare le api:

  • Ricerca e monitoraggio della salute delle api.
  • Bando dei pesticidi tossici.
  • Promozione delle alternative agricole sostenibili. 
  • Creazione di aree protette prive di onde e sostanze inquinanti.

Quella delle api dovrebbe essere una questione centrale nelle discussioni internazionali perché, come ribadiscono ambientalisti e scienziati, un mondo senza api sarebbe un mondo senza esseri umani. 

Tags: AnimaliGreenAmbiente
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie