Dite addio alle materie: la Finlandia stravolge il sistema scolastico - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Dite addio alle materie: la Finlandia…
L'antenato dell'uomo potrebbe non essere africano: scoperti nuovi fossili in Europa Ecco come le donne che cucivano potevano decidere il destino di una guerra

Dite addio alle materie: la Finlandia stravolge il sistema scolastico

17 Giugno 2017 • di Simone Troja
21.922
Advertisement

La scuola finlandese è sempre stata considerata una tra le migliori in tutto il mondo e lo è tutt'ora dalla prima educazione alla scuola superiore. Durante alcune visite svolte gli scorsi anni, alcuni docenti di istituti superiori provenienti da altri paesi sono rimasti meravigliati di quanto hanno potuto vedere. Non soltanto la struttura fisica della scuola risultava sorprendente ma anche l'organizzazione delle lezioni e l'atteggiamento dei ragazzi; oggi è arrivato un ulteriore cambiamento che porterà la scuola finlandese ad atri livelli: verranno abolite le materie.

Già prima dell'innovazione il sistema era molto avanzato: ogni materia si svolgeva in un'aula diversa e consisteva in un corso di sette settimane al quale seguiva una verifica. La verifica poteva essere ripetuta tre volte, dopodiché bisognava frequentare nuovamente il corso. Niente bocciature, niente interrogazioni a sorpresa e di conseguenza meno abbandoni scolastici, nessun alunno che finge mal di pancia pur di tornare a casa. Al contrario i ragazzi mostrano interesse e sono desiderosi di partecipare alle lezioni coinvolgendosi a vicenda.

Tuttavia il ministero dell'educazione ha compreso che il concetto di "materia" così come lo conosciamo stava diventando obsoleto e ha deciso di migliorare la qualità delle scuole del proprio paese con un approccio completamente diverso.

Dal 2016 le scuole finlandesi hanno deciso di introdurre un approccio collaborativo il quale prevede che gli studenti scelgano un tema su cui lavorare e impostino tutto il lavoro intorno ad esso: lezioni, esperimenti, musei e incontri con esperti. È chiamato "metodo basato sui fenomeni" e secondo una docente di psicologia educativa dell'Università di Helsinki fornirà agli studenti le capacità adeguate per il XXI secolo. Centrale è il ruolo di internet: sono ammessi cellulari in classe per fare ricerche, saranno fornite le capacità per distinguere le notizie false sulla rete, per respinge il cyber-bullismo e anche per collegare un computer a una stampante. L'approccio sarà interdisciplinare, una lezione di storia potrà diventare una lezione di tecnologia passando dal Colosseo agli odierni centri sportivi. Questo sistema prevede inoltre una forte responsabilizzazione degli studenti già lasciati molto liberi nel sistema educativo finlandese.

Tali stravolgimenti saranno introdotti gradualmente in modo da poter essere integrati in maniera tutt'altro che brusca. Bisognerebbe imparare da questo sistema che punta sì a istruire i ragazzi ma cercando anche di non rovinargli uno dei periodi più belli della loro vita.

Tags: ScuolaCulturali
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie