I limoni che aiutano nella diagnosi del cancro al seno: osservarli attentamente può salvarti la vita - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
I limoni che aiutano nella diagnosi…
Quando la genetica fa La Norvegia è la prima nazione a spegnere la frequenza FM nazionale: addio amatissima radio!

I limoni che aiutano nella diagnosi del cancro al seno: osservarli attentamente può salvarti la vita

20 Gennaio 2017 • di Claudia Melucci
9.309
Advertisement

Mai come nel caso del cancro al seno la prevenzione gioca un ruolo fondamentale: e non stiamo parlando di sottoporsi annualmente al test di mammografia, ma di quella prevenzione quotidiana che ogni donna dovrebbe eseguire sul proprio corpo.

Il cancro al seno può manifestarsi attraverso dei sintomi ben visibili e riconoscibili che non devono essere sottovaluti nel momento in cui si notano. 

Come riconoscere un cancro al seno? Quale routine dovrebbe seguire ogni donna per avere la certezza della salute del proprio seno? Il sito dell'oraganizzazione nazionale World Wide Breast Cancer ha creato una serie di immagini di facile comprensione, diventate virali. 

I 12 limoni: questa immagine mostra come si può manifestare il cancro al seno.

"Sebbene il nodulo sottocutaneo sia il sintomo più comune del cancro alle mammelle, ci sono altri segnali che possono manifestarsi. In ogni caso è bene sottoporsi ad una mammografia, che è l'unico test in grado di rivelare la presenza di noduli ancor prima che essi si possano sentire al tatto. Osserva il tuo corpo e lascia fare il resto alla mammografia". 

È stata la designer Corrine Ellsworth Beaumont ad aver avuto l'idea di associare i limoni al seno. 

In una delle sue immagini sono presenti 12 limoni, ognuno con una malformazione potenzialmente collegata ad un carcinoma.

Per una maggiore comprensione dell'illustrazione traduciamo di seguito le anomalie, partendo dal limone in alto a sinistra e proseguendo verso destra. 

(Feeling a) Thik mass: Ispessimento cutaneo localizzato

Indentation: Retrazione cutanea

Skin sores: Lesioni cutanee

Redness or heat: Calore o arrossamento cutaneo

Unusual or new fluid: Fuoriuscita di fluido ematico dal capezzolo

Dimpling: Fossette/Irregolarità cutanee

Bump: Deformazione esterna del profilo

Growing vein: Vena che cambia aspetto

Retracted nipple: Retrazione del capezzolo

New shape/size: Cambiamento di forma/dimensione

Orange peel skin: Pelle a buccia d’arancia

Hidden Lump: Nodulo sottocutaneo (il nodulo sottocutaneo è di solito duro e non si sposta se si cerca di muoverlo)

"Se ritrovi uno di questi aspetti nel tuo seno, mostralo al tuo dottore". 

L'auto-esame è di vitale importanza: non avere paura di conoscere il tuo corpo.

Il nodulo è diverso da una ciste: è molto simile al semino di un limone, duro, di piccole dimensioni e non si muove. 

Conoscere il proprio corpo significa capire cosa è normale e cosa no, riconoscere facilmente un episodio inusuale. Il momento migliore in cui auto esaminarsi è alcuni giorni dopo il ciclo mestruale, quando tutto è rientrato nella normalità. 

Advertisement

Quale routine deve adottare ogni donna?

Il primo passo per combattere il cancro al seno inizia da te: se riconosci uno dei sintomi, parlane con il medico di famiglia, il quale ti indirizzerà ad un centro diagnostico in cui ti sottoporrai ad una mammografia. I risultati saranno esaminati da un radiologo: se l'esito sarà negativo non ti rimane da fare altro che continuare ad eseguire ogni giorno l'auto controllo del tuo corpo e nel caso tornare dal medico di famiglia. Se invece saranno necessari ulteriori esami, ti verrà fatta una biopsia per conoscere la natura del problema: nella maggior parte dei casi si tratterà di noduli benigni e tornerai ad essere serena. 

Anche in assenza di sintomi è necessario sottoporsi alla mammografia, soprattutto dopo i 40 anni di età: stabilirai insieme al tuo dottore la frequenza dell'esame. 

Conosci i tuoi limoni: ti possono insegnare molto sul cancro al seno!

Sii a conoscenza del cancro al seno: cercare "un seme cattivo" richiede solo pochi minuti. 

Bene! Ora sei a conoscenza delle basi per combattere il cancro al seno. Ci puoi aiutare a diffondere questo messaggio salvavita a più persone possibile? 

Condividi questo articolo! 

Tags: DonneUtiliSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie