I sub trovano in fondo al mare un vestito di seta di 400 anni fa: a chi apparteneva? - Curioctopus.it
x
I sub trovano in fondo al mare un vestito…
Ottenere acqua potabile dalla nebbia: ecco la pratica e leggera invenzione cilena 16 pubblicità GENIALI che non potranno lasciarvi indifferenti

I sub trovano in fondo al mare un vestito di seta di 400 anni fa: a chi apparteneva?

06 Dicembre 2016 • di Silvia Ricciardi
11.841
Advertisement

Questa eccezionale scoperta è in realtà risalente al 2014, ma ci sono voluti ben 2 anni per ricostruirne la storia. Oggi vogliamo parlarvi del ritrovamento di un sontuoso vestito di seta del XVII secolo, rimasto sepolto per ben 400 anni...

In un relitto sul fondale sabbioso del Mare dei Wadden, al largo dell’isola di Texel in Olanda, il vestito ha fatto la sua comparsa e, lasciando tutti sbalorditi, è risultato in ottimo stato di conservazione, nonostante le centinaia di anni trascorsi. Ma di chi era questo costoso abito seicentesco? È presto svelato...

Immagini: Kaap Skil Museum

Sullo splendido vestito, in ottimo stato di conservazione, è ricamato lo stemma della famiglia Stuart.

Gli Stuart furono la famosa casata di origine scozzese che regnò in Inghilterra tra il 1603 e il 1707. Ma accanto al vestito altri oggetti sono stati rinvenuti...

Advertisement

Tra gli oggetti di lusso ritrovati anche le legature in pelle di libri, che recano impresso lo stesso stemma dorato degli Stuart.

La presenza degli stemmi ha subito convinto gli studiosi che il vestito, insieme agli altri oggetti, sia appartenuto agli Stuart.

Dietro il volto della proprietaria si cela, dunque, un membro della Corte inglese al tempo del sovrano Carlo I d’Inghilterra...

immagine: Wikimedia

Nel 1642, agli albori della guerra civile inglese, la regina d’Inghilterra Enrichetta Maria decise di vendere, o impegnare, i gioielli della Corona inglese. Con i ricavati, la regina era intenzionata a finanziare l’arruolamento di un esercito di mercenari per difendere la sovranità del marito Carlo I. Così si recò di persona in Olanda con 12 navi, con la scusa di portare la figlia Maria, di soli 9 anni, a Guglielmo II d’Orange, dopo che questi si erano uniti in matrimonio l’anno prima.

Ma i mercanti olandesi non comprarono i pezzi più importanti della collezione reale, in quanto troppo cari. A questo punto, ecco il documento che ha permesso di ricostruire la storia del vestito! In una lettera del 17 marzo 1642, Elisabetta Stuart, sorella del re Carlo I, scrive infatti che le dame di compagnia della regina Enrichetta Maria avevano perso il loro guardaroba in seguito all’affondamento, avvenuto un mese prima, di una parte della flotta reale in viaggio verso l’Olanda ed il vestito apparteneva proprio ad una delle dame, alla contessa di Roxburghe, la più anziana al seguito della regina.... ed ecco che spunta fuori l'abito ritrovato! Mistero risolto!

Tags: Curiosi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie